Le donazioni di privati al mondo della cultura a quota 3,1 milioni in Emilia-Romagna

Le donazioni di privati al mondo della cultura a quota 3,1 milioni in Emilia-Romagna

Le donazioni di privati al mondo della cultura a quota 3,1 milioni in Emilia-Romagna

BOLOGNA - "Ammonta a oltre 29,4 milioni di euro il flusso del contributo dei privati alla cultura registrato nel 2009". Lo comunica, in una nota, il ministero per i Beni e le Attivita' culturali, secondo cui la Lombardia si piazza al primo posto nella classifica delle regioni che hanno ricevuto maggiori finanziamenti privati in favore del settore culturale con 10.571.862 euro, seguita dal Lazio con 4.386.767 euro e dall'Emilia Romagna con 3.125.284,81 euro.

 

"A nove anni dalla prima applicazione della norma che consente la piena deducibilita' dal reddito d'impresa delle erogazioni liberali nel settore dei beni culturali e dello spettacolo (articolo 100, comma 2, lettera m del Testo Unico delle Imposte sui Redditi)- si legge nel comunicato del Mibac- si conferma sostanzialmente il flusso del contributo dei privati alla cultura, che per il 2009 ammonta a 29.439.452 euro".

 

Come gia' negli anni scorsi, si legge ancora nella nota, dall'analisi dei dati emerge "la predilezione del mecenatismo imprenditoriale per il settore dello spettacolo, che ha beneficiato nel 2009 del 56% dell'ammontare complessivo delle erogazioni effettuate, mentre il settore della cultura si assesta sul restante 44%". Il Mibac spiega inoltre che tra i maggiori soggetti beneficiari sono da segnalare "i grandi enti lirici e le istituzioni musicali, quali la Fondazione teatro alla Scala con 5.720.000 euro, la Fondazione teatro di San Carlo con 2.072.447,55 euro e la Fondazione accademia nazionale di Santa Cecilia con 2.055.000 euro, assieme a importanti realta' culturali come la Fondazione Giorgio Cini con 1.000.000 euro".

 

Il ministero per i Beni e le Attivita' culturali spiega che anche gli enti locali utilizzano le risorse private per integrare i finanziamenti pubblici alla cultura, e "fra essi si distinguono quali maggiori beneficiari il Comune di Montichiari, che ha beneficiato di 360.000 euro, e quello di Montecchio, che ha raccolto 250.000 euro".

 

Tra i finanziatori dell'anno 2009, conclude la nota del Mibac, "spiccano Intesa San Paolo Spa, Sorgente Sgr Spa, Enel Spa, Banca Popolare di Milano, Mapei Spa, A2A Spa, Iride Spa, Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, Assicurazioni Generali Spa, Banca Nazionale del Lavoro", grandi realta' alle quali si affianca "il contributo di imprese piu' piccole anche a favore delle fondazioni e delle associazioni meno note". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -