"Le infrastrutture dell'Emilia-Romagna sono una priorità per il paese"

"Le infrastrutture dell'Emilia-Romagna sono una priorità per il paese"

"Le infrastrutture dell'Emilia-Romagna sono una priorità per il paese"

Passante autostradale Nord di Bologna, E45-E55 Orte-Cesena-Ravenna-Venezia, bretella autostradale Campogalliano-Modena-Sassuolo, Porto di Ravenna, Cispadana e Corridoio Ti-Bre di collegamento stradale Tirreno-Brennero:  sono queste le esigenze infrastrutturali condivise dai Parlamentari, dalle organizzazioni economiche e dal sistema camerale dell'Emilia-Romagna, che devono diventare priorità per tutto il Paese. E'  il risultato di un maxi vertice svoltosi a Bologna.

 

L'incontro ha visto la partecipazione di tutte le organizzazioni economiche e delle Camere di commercio dell'Emilia-Romagna con i Parlamentari della regione. Su queste opere occorre dare risposte urgenti per garantire alle imprese la possibilità di competere sui mercati salvaguardando valori come sicurezza e qualità della vita, è stato ribadito durante il vertice.

 

I risultati dell'intesa rappresentano una vera novità:  in vista della messa a punto degli Allegati alla Legge Finanziaria 2009-2011, al DPEF e dei conseguenti strumenti di programmazione, lo scopo è far emergere con forza le fondamentali esigenze infrastrutturali della regione e svilupparle verso il Governo, rapportando il peso infrastrutturale al contributo che l'Emilia-Romagna dà all'economia e allo sviluppo del Paese.

 

Gli impegni presi in occasione dell'incontro sono precisi e concreti. In primo luogo definire un accordo su questi temi tra tutti i Parlamentari dell'Emilia-Romagna, a prescindere  da maggioranza e opposizione, per fare pressione comune sulle istituzioni nazionali.

 

Altro impegno assunto è quello di avviare in tempi stretti un Tavolo tecnico, presso Unioncamere Emilia-Romagna, che si affianchi ai Parlamentari, coinvolgendo la Regione e gli Enti locali nella discussione. Infine indispensabile sarà un incintro "in tempi brevi" con il Ministro alle Infrastrutture Altero Matteoli.

 

I Parlamentari della regione hanno inoltre assunto l'impegno ad organizzarsi in un "coordinamento interpartitico" per dialogare costantemente con il Governo su queste priorità.  Enzo Raisi per il Pdl, Gianluca Benamati per il Pd e Gian Luca Galletti per l'Udc sono stati indicati come referenti di questo gruppo di lavoro trasversale.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le organizzazioni economiche e il sistema camerale hanno ribadito, oltre alla volontà di collaborare a tutti i livelli,  la disponibilità ad attivare interventi infrastrutturali tramite il project financing, a fronte però della definizione di regole e tempi certi che consentano di valutare il rendimento dell'investimento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -