Le rughe? Colpa di dolci, frittura e carne

Le rughe? Colpa di dolci, frittura e carne

Sono l'incubo della vecchiaia: le rughe. Uno studio svolto dal Centro interuniversitario di dermatologia biologica e psicosomatica delle università di Firenze, Milano e Siena ha dimostrato come cibi cotti ad alte temperature, zuccheri e bevande siano i killer della bellezza a tavola, incrementando del 50% i radicali liberi nella pelle che provocano la comparsa delle rughe. Insomma, basta una fetta di torta o una modesta quantità di carne alla brace e il rischio rughe aumenta del 13%.

 

In 100 grammi di pasticcini ci sono oltre 425mila unità di age; in una fetta di dolce se ne trovano quasi 840mila; in una tazza di tè se ne trovano 2.025 unità, ma in una lattina di Cola oltre 11mila, che lievitano a 12.500 nelle versioni light. Fritture e grigliate superano tutti arrivando a  un milione di unità Age.

 

Gli Age sono prodotti della glicazione, una reazione chimica alla base dell'invecchiamento cutaneo, assieme all'ossidazione, e che sembra siano coinvolta anche in malattie come il diabete e l'aterosclerosi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -