Lega Pro, il Ravenna spreca il doppio vantaggio. Pari al 'Benelli' con il Sorrento

Lega Pro, il Ravenna spreca il doppio vantaggio. Pari al 'Benelli' con il Sorrento

Lega Pro, il Ravenna spreca il doppio vantaggio. Pari al 'Benelli' con il Sorrento

RAVENNA - Un ottimo primo tempo non è bastato al Ravenna per piegare il Sorrento e raccogliere un altro scalpo eccellente dopo quello del Gubbio nell'ultima al "Benelli". I campani hanno confermato anche in Romagna il proprio potenziale offensivo, recuperando una gara che sembrava compromessa ma che nel finale hanno rischiato di perdere nuovamente. Il pareggio per 2-2 non è servito al Ravenna per allungare sulla zona play out, ma neanche al Sorrento che vede scappare il Gubbio.

 

>LE IMMAGINI DEL MATCH, Rafotocronaca

 

Leonardo Rossi ha scelto di mandare in campo solo un under (Tagliani), proponendo con la sola eccezione di Sciaccaluga al posto dell'infortunato Maggiolini, la stessa formazione che aveva superato la capolista. Dopo appena tre giri di lancette i padroni di casa sono passati in vantaggio al termine di un'azione che ha visto Lo Monaco svicolare e spedire alle spalle del proprio portiere Generoso Rossi un cross dalla sinistra di Cazzola.

 

Al 9' Ravenna vicino al raddoppio con Fonjock, ma ha calciato fuori. Il Sorrento, completamente in bambola, ha rischiato nuovamente dopo un minuto dopo quando Chianese, dopo aver eluso il fuorigioco, è entrato in area da sinistra, vedendosi deviare in angolo la sua conclusione. Subito dopo è arrivato il raddoppio con un colpo di testa di Rossetti su calcio d'angolo di Sciaccaluga. Al 28' sussulto d'orgoglio con un'incursione di Togni, ma che ha trovato la strada sbarrata da Gina Maria Rossi.

 

Dopo l'intervallo, con 45 minuti di ritardo, è iniziato il derby in famiglia tra i fratelli Sabato, con Rocco che ha preso il posto di Manco. Mister Rossi è stato costretto a toglier Rossetti, toccato duro su un ginocchio nella prima frazione, per Grea, e dopo neanche un quarto d'ora dall'inizio dell'incontro anche Cazzola con Guitto. La partita a quel punto ha cambiato copione e, dopo un tentativo di Terra, si è aperta al 53' quando Erpen si procurato un calcio di rigore che Paulinho ha trasformato.

 

La rimonta si è completata al 70' con la firma dell'attaccante brasiliano che di testa, su calcio d'angolo, ha siglato la sua 17ma rete in campionato. I giallorossi, dopo aver accusato il colpo, sono andati vicini alla vittoria, prima con Grea che ha ritardo il tiro dopo un ottimo servizio di Chianese ma soprattutto con Paolo Rossi che, per la prima volta al Benelli in questa stagione, nel quarto minuto di recupero ha svirgolato clamorosamente nell'area piccola un pallone calciato da Grea e non controllato da Rossi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In classifica il Ravenna mette un punto in più tra sè e la zona play out e domenica prossima andrà a fare visita al Verona, superato in casa dal Gubbio per 2-1.


Lega Pro, il Ravenna spreca il doppio vantaggio. Pari al 'Benelli' con il Sorrento

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -