Lega Pro, per il Ravenna si mette male

Lega Pro, per il Ravenna si mette male

Lega Pro, per il Ravenna si mette male

Dovrà vincere il Ravenna Calcio, domenica prossima al Benelli, per restare in Prima Divisione. I giallorossi sono stati infatti sconfitti domenica dal Sudtirol per 1-0, nell'andata della sfida play out, risultato che fa iniziare in salita la doppia sfida ma che, se non altro, rende sufficiente una vittoria col minimo scarto, tra sette giorni. Nell'undici iniziale proposto da Leonardo Rossi non ci sono sorprese rispetto alle previsioni della vigilia: in porta rientra Gian Maria Rossi, Guitto affianca Sciaccaluga a centrocampo, Rosso fa coppia con Gerbino davanti.

 

Il Ravenna inizia la gara con personalità e va vicino al vantaggio proprio con Gerbino, che prima si fa ipnotizzare dal portiere, poi sulla ribattuta trova la respinta di braccio da parte di un difensore: ci sarebbe rigore più espulsione ma non per l'arbitro Pairetto. A passare in vantaggio è così il Sudtirol che al 23' con Fischnaller sfrutta un'amnesia difensiva dei giallorossi. La rete non scompone la squadra di Leonardo Rossi che sul finire del tempo ha l'occasione del pareggio: Cazzola viene atterrato in area, questa volta il rigore c'è anche per Pairetto, ma Rosso si fa respingere la conclusione da Zomer.

 

Nella ripresa il copione non cambia, con Fasano e compagni sempre nel ruolo di chi vuole fare la partita, ma questa volta con meno lucidità rispetto ai primi quarantacinque minuti e senza creare altri seri pericoli alla difesa di casa, nonostante gli ingressi di Paolo Rossi (per Rosso) e di Chianese (per Sciaccaluga), e nonostante al 67' il Sudtirol resti in dieci per l'espulsione di Traorè. Anzi è la squadra di Pellegrino a sfiorare il raddoppio con El Kaddouri, che avrebbe reso ancora più complicato il ritorno per i giallorossi, che al Benelli domenica prossima (ore 16) avranno la prova d'appello. Da non sbagliare.  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -