LegaDue basket, Forlì supera Reggio Emilia. Ma quanti brividi

LegaDue basket, Forlì supera Reggio Emilia. Ma quanti brividi

LegaDue basket, Forlì supera Reggio Emilia. Ma quanti brividi

FORLI' - MarcoPolo, vittoria con brivido su Reggio Emilia: dopo aver dominato per 25' (toccando anche quota +20), Forlì, nei restanti minuti s'è seduta, riuscendo a domare la Trenkwalder 79 a 76 solo nel finale, deciso alla roulette dei tiri liberi. Tantissime emozioni nel pre-partita, con una pioggia di applausi per l'ex di turno, Matteo Frassineti, e la commozione per il minuto si silenzio per la morte del 37enne Matteo Rambelli, morto per un aneurisma cerebrale.

 

>LE IMMAGINI DELLA PARTITA

 

Primo Quarto - Applausi e commozione, c'è tutto il sale della vita nel pre-gara di Forlì-Reggio: battimani sentiti per l'ex capitano, il forlivesissimo Frassineti (omaggiato anche di targhe dal presidente fulgorino Masoni e dai tifosi del Club Marini); poi commozione, tanta, nel minuto di raccoglimento in memoria di Matteo Rambelli, ragazzo scomparso per aneurisma cerebrale ad inizio settimana mentre stava giocando una partita di Prima Divisione. Passando alla gara, finalmente l'incipit della partita è quello predicato da coach Di Lorenzo da inizio campionato: difesa dura e attacco rapido in transizione. Gordon spadroneggia nello sguarnito pitturato (7 punti in faccia all'acerbo Cervi) e dopo 3' Forlì è già avanti 10-3. Frassineti (4) e Valenti ricuciono lo strappo, 12-11 (6'), ma la MarcoPolo ha fame, occhi giusti. Una tripla di Wittman (8 punti nel primo quarto) suggella la ritrovata supremazia: 21-13. Reggio è poca cosa e solo Smith con un cesto più fallo di pura classe raddrizza il quarto chiuso 21-18.

 

Secondo quarto - L'ingresso di una ventina tifosi reggiani, attardati dal traffico, scalda l'ambiente che però avvampa molto di più grazie ai colpi di un ispiratissimo Wittman: l'ex Cornell apre le danze del quarto con una bomba e un cesto dall'angolo con tanto di mani in faccia (26-21 dopo 30" di gioco). E' il la all'esplosione dei biancorossi che a cavallo di metà quarto, grazie a Forray e Ranuzzi che s'insinuano nella morbida difesa reggiana, macinano punti su punti: 37-25 al 14'30". Una bomba di Beck (37-28) non spezza il ritmo fulgorino che resta altissimo anche in difesa con Ranuzzi che ruba due palle e insacca altrettanti cesti per il 43-28 (16'). Il PalaCredito si trasforma in un mantice che sbuffa e spinge la MarcoPolo. Gordon tiene ben dritta la barra, tesaurizzando due rimbalzi offensivi (47-30 al 18') e ispirando l'allungo che porta al +17 di fine tempo, 51-34.

 

Terzo quarto - L'intervallo non smorza la verve locale che dopo un minuto con Gordon, toccano quota +20: 54-34. Un largo vantaggio che illude Forlì d'aver già in tasca il match. E così, ovviamente, non è. "Giochicchiando" più del dovuto, affidandosi troppo al tiro dall'arco (0/2 Foiera, un errore a testa per Licartovsky, Lestini e Wittman), la FulgorLibertas alimenta le speranze di Reggio che pur senza far nulla di strabiliante ma semplicemente affidandosi ai suoi assi Smith e Salvi, raccoglie liberi e cesti in area utili per il ritrovato -10: 60-50 (29'). Punteggio sul quale si chiude il quarto.

 

Quarto quarto - Che la partita abbia imboccato il binario dell'equilibrio lo sancisco Fultz e Frassineti (62-57 al 32'). Neppure l'espulsione di Salvi al 33' per somma di falli antisportivi e una fiammata dei due statunitensi MarcoPolo, Wittman e Gordon per il nuovo +7, 68-61 al 36', fanno deviare nettamente la gara. A tenere il treno in bilico prima ci pensa Frosini (70-65, 37') poi l'ex Frassineti che dall'arco e poi con un cesto+fallo sigla il -3 Reggio, 74-71 a 50" dal gong. Che diventa -1, 74-73 a 30", su rocambolesco tiro da 6 metri di Frosini. Puntuale scatta la roulette dei liberi che permette a Reggio di pareggiare, 75-75. A 8" dal gong Piazza fa percorso netto (77-75) mentre Fultz li sbaglia entrambi. Sul rimbalzo Frosini abbassa la scure su Wittman che fa 1su2: 78-75 a 3". Forlì decide ancora di far fallo e viene premiata da Smith che sbaglia il primo e insacca il secondo. Stessa sorte per Licartovsky: 79-76. Fultz sulla sirena spara la preghiera da metà campo e la Fulgor può festeggiare il suo terzo successo.

 

PARZIALI - 21-18, 51-34, 60-50

ARBITRI - Calbucci (RM), Materdomini (TA) e Quarta (TO)

MARCOPOLOSHOP.IT FULGORLIBERTAS FORLI' - Piazza, Wittman 24 , Ranuzzi 6, Gordon 26, Poletti 4, Licartovsky 4, Foiera 2, Forray 4, Lestini, Campani. N.e.: Zamagni. All. Giampaolo Di Lorenzo

TRENKWALDER REGGIO EMIILIA - Beck 10, Valenti 9, Fultz 12, Frassineti 12, Frosini 13, Slanina, Salvi 7, Cervi 2, Smith 11. N.e.: Grisanti e Pini. All. Alessandro Finelli.

 

Francesco Mazza


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -