LegaDue basket, Reggio Emilia ferma la scalata salvezza di Forlì

LegaDue basket, Reggio Emilia ferma la scalata salvezza di Forlì

LegaDue basket, Reggio Emilia ferma la scalata salvezza di Forlì

FORLI' - Si ferma a Reggio Emilia la scalata della MarcoPoloShop verso la salvezza. L'amaro finale di un match che ha visto Forlì agguantare più volte la parità ma mai veramente capace di prender in mano le redini della gara, dice infatti 92-84 a favore degli emiliani dell'ex Frassineti. Fatale per la MarcoPoloShop una partita condotta a strappi, senza continuità, impreziosita da una prova monstre di Jones (30 punti, 36 di valutazione) ma insufficiente nella lotta sotto le plance.

 

Fortunatamente la sconfitta di San Severo, regolata in casa da Imola e così inchiodata a 12 punti come Forlì, tiene viva la lotta alla penultima piazza.

 

Primo quarto - Sospinta da 500 forlivesi stipati in uno spicchio del PalaBigi, parte forte la FulgorLibertas con Jones jolly difensivo e spauracchio in attacco (5 punti): 4-7 al 3'. Reggio non è però preda facile e con paio di ottimi recuperi difensivi guadagna la testa del match, 11-7 (5'30" su tripla di Valenti). La partita è "sporca", stenta a decollare zavorrata da una posta che vale mezza stagione. Bell dalla lunga tenta lo strappo (14-8, 6') ma Jones e Goldwire (3) rintuzzano e Huff impatta al punto 16 (8'). Chiagic d'esperienza e stazza tiene in bilico il punteggio ma Jones continua a graffiare (20-22). Ranuzzi commette l'ingenuità di far fallo su Slanina mentre scocca la tripla ma fortunatamente Campani, allo scadere, riesce a mantenere Forlì in vantaggio (23-24).

 

Secondo quarto - Nel secondo parziale è il momento di Frassineti ed è proprio il capitano dei biancorossi della scorsa stagione a rompere, con un cesto dalla media, l'iniziale equilibrio fondato sull'errore: 27-26, 12'30". L'ottimo Campani mira e scaglia la bomba che illude Forlì d'aver l'inerzia della gara (27-29, 13') ma in un paio d'azioni viene a galla una trama difensiva romagnola troppo esile per reggere la grinta emiliana. Comincia la rumba che negli ultimi 6' di quarto porterà Forlì a subire 25 punti, è il play Robinson (30-29, 14'). Neppure il ritorno in campo di Huff (evidentemente imballato dai problemi alla schiena), Goldwire e Poletti riporta verve all'azione romagnola che resta poco fluida. Mentre Poletti si fa uccellare da Pini che insacca il massimo vantaggio Reggio, +8, 39-31 (17'30") il trio Frassineti-Bell-Chiagic, con quest'ultimo boa in area, scava il solco: 47-36, 18'. Il finale è un massacro, con la MarcoPoloShop che smette di difendere e subisce sia dalla lunga sia sotto il cesto, fino al 53-41 che manda in archivio il primo tempo.

 

Terzo quarto - L'intervallo non giova a Forlì che nelle prime fasi butta in campo cuore ma fasi sconclusionate. I biancorossi ospiti giocano a testa bassa e lo svantaggio romagnolo resta nel congelatore (55-43, 22') anzi, si dilata fino ad un abissale -15, 60-45 (24'30") su tripla di Bell. Mentre Reggio si culla nel proprio vantaggio (e patisce l'assenza di Chiacig sostituito da un Frosini insufficiente) improvvisa esplode l'azione MarcoPolo. I primi segni di risveglio arrivano grazie alla "campana" di Nardi che con 5 punti, spinge la MarcoPoloShop a rivedere le lucci di posizione reggiane, 60-52 (16'). Il break non è chiuso (sarà 0-15 pro FulgorLibertas nel giro di 4 minuti) con Jones, Huff e Goldwire a segno dalla lunga per il nuovo pareggio, 60-60 (28'). La Trenkwalder riallunga 68-61 (29' su cesto di Robinson dopo fortunosissima tripla di Pini) ma il match è vivo e il quarto si chiude 70-64 su tap in di Jones.

 

Quarto quarto - Ancora Bobby Jones imprime un'accelerazione (70-67, 31') e Goldwire può impattare a punto 70 (32'). Il bandolo sembrerebbe in pugno agli ospiti ma Reggio pesca dal mazzo l'asso Dawan Robinson che segna (75-70, 33'30") e smazza assist con Slanina che può arrotondare (77-70, 34'). La fretta e l'ansia consigliano male Forlì che spara senza ritegno dalla distanza sfornando troppi errori che Reggio non perdona con Frassineti e Robinson a siglare il -12 romagnolo, 82-70 al 36'. Cinque punti consecutivi di Jones (3/3 e un jumper dalla media) ridanno fiato a Forlì che torna a -6, 86-80 (38'). Robinson ancora fa a fette la difesa e poggia il cesto della semi-certezza reggiana. Ranuzzi stoppa Chiacig e poi sigla il 2/2 dalla lunetta per il-4, 88-84 con 1' da giocare. Il tempo è poco per tentare la vittoria ma abbastanza per cercare di difendere la differenza canestri dell'andata (+3). Purtroppo Reggio non cede, mandando all'aria ogni altro assalto e capovolgendo anche la differenza canestri.

 

PARZIALI - 23-24, 53-41, 70-64

ARBITRI - Provini (UD), Materdomini (TA) e Ranaudo (MI)

TRENKWALDER REGGIO EMILIA - Bell 15, Robinson 24, Valenti 5, Frassineti 15, Pini 7, Frosini 4, Slanina 10, Chiacig 12. N.e.: Veccia, Germani, Zanotti, Viglianisi. All. Fabrizio Frates

MARCOPOLOSHOP FULGORLIBERTAS FORLÌ - Nardi 9, Goldwire 23, Huff 7, Jones 30, Poletti 6, Borsato, Ranuzzi 2, Campani 7. N.e.: Maraldi, Zamagni. All. Nenad Vucinic

NOTE - Totali Reggio Emilia: 2p 26/44 (59%), 3p 10/22 (45%), liberi 10/12 (83%), rimb. Totali 37 (12 off, 25 dif); Forlì: 2p 18/40 (45%), 3p 10/24 (42%), liberi 18/22 (82%), rimb. totali 31 (11 off, 20 dif). 3.500 spettatori, circa 500 da Forlì.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Francesco Mazza

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di R_I_C_K_
    R_I_C_K_

    non tutto è perduto...sono con voi ragazzi...biancorossi ale biancorossi ale!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -