Legadue Basket, Rimini fa suo il derby. Forlì ancora ko

Legadue Basket, Rimini fa suo il derby. Forlì ancora ko

Legadue Basket, Rimini fa suo il derby. Forlì ancora ko

RIMINI - Non inverte la rotta la MarcoPoloShop.it che esce battuta anche nel derby con i Crabs Rimini con un rotondo 100 a 91. Fatale ai sogni di gloria forlivesi, comunque capaci di rimettersi in scia Rimini fino a -2 a 2'30" dalla sirena grazie alle fiammate di Nardi, un difesa ancora troppo approssimativa. L'ex Armani Jeans Milano si è presentato ai suoi nuovi tifosi con 16 punti. Filloy ha invece vinto la battaglia con Lorenzo Gordon: 29 a 24.

 

>LE IMMAGINI DEL DERBY

>LE IMMAGINI DEL DERBY 2

 

Primo quarto - Avvio di match religiosamente votato agli attacchi: si fa cesto da ogni parte, da entrambi i lati del legno, con i tandem Filloy-Roderick e Goldwire-Toppert a far a fetta le molli maglie altrui. Due recuperi - mica chissà cosa - di Forlì regalano il primo strappo pro FulgorLibertas, +5 su jumper di Toppert, 16-21 (7'). Passata la boa del quarto è tempo per gli esordi e gli ex, ovvero Mike Nardi e Piazza (mentre Foiera è out per febbre). L'ex Olimpia, complice anche l'innesto di Ranuzzi che smorza il brio di Roderick, porta birra nel motore e punti buoni per conservare la testa fino a conclusione di tempo: 26-30.

 

Secondo quarto - Difese latitanti anche nei secondi 10 primi. La prevalenza resta leggermente forlivese, almeno fino a metà tempo con un volitivo Nardi (sua la tripla del +7, 28-35 al 13') e Goldwire ad ispirare la fase offensiva MarcoPoloShop.it. Dalle mani e dai garretti fotonici del play USA arriva il nuovo +8, 33-41 (15'). La rimonta riminese è però dietro l'angolo, foraggiata dalle libertà concesse in attacco dalle maglie rosse. Se a dare il la al recupero Crabs è Filloy dall'arco (38-43, 16'), a dar invece sostanza è Vukcevic, spentissimo nel primo quarto, arrembante nel II. L'ala serba scopre le debolezze forlivesi e prende ad attaccare selvaggiamente il ferro fino a guadagnarsi 4 liberi che valgono il -1, 44-45 (16'). Un 'meno' che Gurini tramuta nel primo 'più' della serata dei Granchi: 46-45. Presa la testa, Rimini la regge fino al gong del primo tempo mandato agli archivi sul 54-53. D'altronde se giocatori come Vukcevic (5 negli ultimi 2') e Roderick non li affronti di fisico e di cuore non la spunti mai.

 

Terzo quarto - La ripresa registra un pessimo approccio MarcoPoloShop.it - purtroppo sarà la cifra di tutto il quarto - che letteralmente imbambolata osserva Roderick saltare, correre e schiacciare. Rimini (priva di Vukcevic per una distorsione rimediata a fine secondo parziale) accelera così fino a +5, 58-53. La MarcoPoloShop.it trova una risposta alle proprie difficoltà sotto il cesto con Gordon e Poletti (58-57) ma è un recupero con le gambe corte: doppia bomba di Filloy e Tomassini ed ecco le chele dei Crabs stringersi ancora sul match, 66-59 (24'). Borsato e Lestini rimettono in scia Forlì, 70-67 al 27', ma la vampata resta tale. Neppure il 4° fallo Roderick al 28' abbassa i toni riminesi che hanno un Filloy in serata "in": dalle mani dell'argentino parte la tripla del -10, 79-69, al 29', che sa tanto di sipario anticipato. Il quarto va a referto 80-69.

 

Quarto quarto - Il tempo decisivo si apre con l'illusione del recupero immediato grazie ad tripla di Toppert: 80-72. A riportare i pesi pro Crabs sono Tommasini e Filloy che firmano il nuovo +10, 85-75 al 34'. Minuto che coincide con il quinto fallo di Goldwire. Potrebbe esser la mazzata mortale invece Forlì pesca dalle riserve energie inattese. Ad aprire le danze è Lestini ma sono Toppert (4 punti per l'85-79) e soprattutto Nardi che in transizione si alza dall'arco per il -3, 85-82 (35'30") che fa esplodere gli oltre 700 forlivesi scesi in Riviera. Rimini non perde la testa mantenendo le redini della gara. Sono i rincalzi a dar punti alla causa locale con Eliantonio e Piazza per 87-82 al 36'. Ma Nardi fa un cesto più fallo ed è ancora FulgorLibertas a -2, 87-85 a 3'20" da giocare. Inizia qui un furioso testa a testa con Gordon (2/2 ai liberi a seguito del quinto fallo di Roderick, 90-87) e Tomassini sugli scudi. Ad ammazzare la partita è proprio la guardia riminese che nel cuore dell'area firma il 94-89 ad 1' dalla fine. Uno sfondo Nardi suona definitivamente il de profundis e Rimini dilaga fino al definitivo 100-91.

 

PARZIALI - 26-30, 54-53, 80-69, 100-91

ARBITRI - Di Modica (RG), Cappello (Porto Empedocle, AG), Quarta (TO)

IMMOBILIARE SPIGA CRABS RIMINI - Lollis 11, Tomassini 13, Eliantonio 7, Filloy 29, Gurini 2, Vukcevic 19, Piazza 4, Roderick 15. N.e.: Gasparin e Metreveli. All. Attilio Caja

MARCOPOLOSHOP.IT FULGORLIBERTAS FORLÌ - Goldwire 13, Topper 14, Gordon 24, Poletti 2, Nardi 16, Ranuzzi 2, Lestini 7, Borsato 11, Campani 2. N.e.: Zamagni. All. Giampaolo Di Lorenzo

NOTE - Totali Forlì: 2p 29/47 (62%), 3p 6/16 (38%), liberi 15/15 (100%), rimb. totali 24 (6 off, 18 dif); Rimini: 2p 26/36 (72%), 3p 9/23 (39%), liberi 21/26 (81%), rimb. totali 29 (8 off, 21 dif); spettatori 3100, 700 circa da Forlì.

 

Francesco Mazza


Legadue Basket, Rimini fa suo il derby. Forlì ancora ko

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -