LegaDue basket, Spietata Umana. Forlì ko ma con segnali di risveglio

LegaDue basket, Spietata Umana. Forlì ko ma con segnali di risveglio

LegaDue basket, Spietata Umana. Forlì ko ma con segnali di risveglio

FORLI' - Spietata Umana e la MarcoPoloShop.it più bella degli ultimi due mesi, finisce al tappeto per 88 a 98. Davanti alla prima della classe Forlì ha dato quanto il pubblico del PalaCredito attendeva da tempo: segni di risveglio, voglia di lottare. Merito della mezza rinascita romagnola, le ottime prove di Toppert e Borsato ma soprattutto un quella Leemire Goldwire: il play USA ha sfornato una tripla doppia da 25 punti, 11 assist e altrettanti falli subiti.

 

>LE IMMAGINI DEL MATCH

 

Soprattutto il "folletto" stelle e strisce, pur al cospetto di un califfo della LegaDue come Kee-Kee Clark (comunque MVP della gara), ha dimostrato doti da vero leader. Purtroppo tutto ciò non è bastato a domare una Reyer scesa in Romagna con la voglia di riprendere a vincere dopo due stop. Fatale ai romagnoli la metà III quarto quando, mentre la difesa a zona veneta s'è fatta più stretta, il duo Clark-Slay ha cominciato a tempestare il cesto bincorosso.

 

Primo quarto - Alla contesa Di Lorenzo schiera un quintetto del tutto inedito con Goldwire a giostrare per Borsato (ottima prova difensiva su Clark), Ranuzzi, Gordon e Campani. L'effetto sorpresa c'è solo in parte: Venezia forte della fisicità debordante dei suoi lunghi (Slay e DiGiuliomaria in testa) dopo 3' già doppia Forlì, 6-12. A spezzare l'impasse per la FulgorLibertas ci pensa Goldwire che dal cilindro tira fuori due magie consecutive dalla lunga (12-12 al 6'). Il tridente delle meraviglie Young-Slay-Clark riporta in alto il vessillo orogranata con un parzialone di 2-10 (14-22 al 7'). La MarcoPoloShop.it non è però alle corde, anzi, trova nuova linfa dall'ingresso di Mitch Poletti e recupera fino a -2, 20-22 (8'). Young (autore di un primo quarto mostruoso: 12 punti con 2/2 da 3) spezza l'impeto locale con 5 perle: 22-27. Forlì però è viva, finalmente pimpante grazie al motorino Goldwire. Allo scadere Toppert scaglia la tripla del nuovo pareggio, 27-27.

 

Secondo quarto - L'equilibrio regna sovrano anche nel II parziale con Golwire a seminare terrore nell'area veneta (8 assist). I biancorossi trovano birra persino per piazzare il primo allungo con Poletti e Toppert a insaccare la tripla del +5, 36-31 al 14'. L'USA passaportato tedesco è in trance e a suon di triple (2) mantiene Forlì avanti: 42-37 a 16'30". Maestrello e Meini replicano però con la stessa moneta e Venezia ritrova la testa: 42-43, 18'. Un punto appena che l'aureolato Young mantiene fino allo scadere del tempo grazie a 6 liberi insaccati consecutivi: 49-50.

 

Terzo quarto - La ripresa vede un Forlì battagliero più che mai. I primi scambi sono tutti di marca romagnola con Borsato ad aprire le danze con una bomba. Seguono il ritmo Gordon e Golwire ancora da 6,75 metri. Forlì allunga a +6, 61-55 dopo 2'30". Il PalaCredito esplode come una pentola a pressione da troppo tempo sul fuoco dell'insoddisfazione. C'è spazio e gloria anche per Campani che regge l'urto di Slay e DiGiuliomaria (63-58, 24'30"). Forlì comincia a credere nell'impresa ma improvviso si risveglia Kee-Kee Clark: 5 punti e il pareggio è servito a quota 63. A questo punto scatta un bel botta e risposta con Slay per Venezia e uno scintillante Leemire Goldwire per Forlì sugli scudi (70-70, 28'). L'equilibrio però si spezza quando Venezia tappa i buchi con una pastosissima difesa a zona, e il duo Slay-Meini pescano due jumper da 4 metri. Il terzo si chiude così 72-76 per l'Umana.

 

Quarto quarto - Il piccolo slancio di fine III è quanto basta alla Reyer per prendere definitivamente il volo nelle fasi calde della gara. Mentre la MarcoPolo pare un po' sulle ginocchia e soprattutto non pesca più "matte" dalla lunga con Toppert, gli orogranata hanno dalla loro uno Slay lussuoso. Il 4 veneto scava il solco, facendo cesto da ogni parte sia libero nel cuore dell'area sia dalla lunga. In due primi referta 7 punti e la Reyer allunga decisamente: 72-83 al 32'30". Un 4-0 di Gordon illude (76-83) ma è Clark a sedare l'ambiente con una tripla del nuovo -10, 76-86 (35').

 

Uno svantaggio che vale doppio se davanti hai una corazzata come la Reyer. Clark, Young, Slay amministrano agilmente con Forlì che si spegne poco a poco, sia nell'entusiasmo sia nella "birra". L'ultimo sussulto romagnolo lo firma Gordon con 4 punti per l'80-88 a 3' dalla sirena. Il match è ormai saldamente in mano dei lagunari che chiudono sul 88-98. Forlì esce sconfitta ma tra gli applausi. Una prova di cuore e cervello per la FulgorLibertas che vale "zero" in classifica ma fa comunque ben sperare in vista del derby con Rimini di venerdì sera. Cuore del match la zona di metà III e

 

PARZIALI - 27-27, 49-50, 72-76

ARBITRI - Roberto Pasetto (Firenze), Fabrizio Conti (Firenze), Gianluca Gagliardi (Anagni, FR)

MARCOPOLOSHOP.IT FULGORLIBERTAS FORLÌ - Goldwire 25, Topper 18, Gordon 22, Poletti 6, Forray, Ranuzzi 2, Lestini, Borsato 6, Campani 6, Zamagni 3. All. Giampaolo Di Lorenzo

UMANA REYER VENEZIA - Clark 19, Young 29, Bryan 2, Allegretti 8, Causin, Slay 25, Di Giuliomaria 4, Meini 5, Maestrello 6, Ceron. N.e.: Tasca. All. Andrea Mazzon

NOTE - Totali Forlì: 2p 16/37 (43%), 3p 10/28 (36%), liberi 26/28 (93%), rimb. totali 32 (6 off, 26 dif); Venezia: 2p 18/38 (47%), 3p 14/28 (50%), liberi 20/21 (95%), rimb. Totali 39 (9 off, 30 dif); spettatori 3.000, 200 circa da Venezia.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Francesco Mazza


LegaDue basket, Spietata Umana. Forlì ko ma con segnali di risveglio

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -