LegaDue, Di Lorenzo: ''Visto il meglio e il peggio della Fulgor''

LegaDue, Di Lorenzo: ''Visto il meglio e il peggio della Fulgor''

LegaDue, Di Lorenzo: ''Visto il meglio e il peggio della Fulgor''

FORLI' - "Abbiamo visto il meglio e il peggio possibile di questa squadra. Abbiamo giocato i primi due quarti in maniera perfetta, eseguendo in pieno il piano partita; gli ultimi due quarti, invece, siamo stati in grandissima sofferenza, specie il terzo ed in particolare in fase offensiva. Comunque va bene così: è un ottimo successo non solo per la classifica, lo è sotto il profilo dell'esperienza e del morale.", Giampaolo Di Lorenzo, commenta così la vittoria della MarcoPoloShop.it.

 

>LE IMMAGINI DELL'INTERMEZZO DELLA GARA

 

Una vittoria, maturata contro Reggio Emilia, che servirà alla squadra per "per lavorare ancora meglio perché noi, ancor prima che ai risultati degli altri, dobbiamo pensare a far gara su noi stessi ed in questo senso ho grandissima fiducia: a differenza di altre squadre che già oggi hanno una loro quadratura, noi siamo in crescita e abbiamo ancora due giocatori come Lestini e Campani da inserire pienamente. C'è però bisogno di tempo e impegno: ad esempio, Wittman è un giocatore da 20 punti a partita, un mese fa chi l'avrebbe detto?"

 

 "Sono felice per la vittoria e perché credo di aver raggiunto un buon equilibrio di gioco con i compagni - ha affermato Ryan Wittman -. Per quanto riguarda la mia prova, ho puntato molto sull'aggressività in ogni fase di gioco, anche a rimbalzo. Su questo stiamo lavorando molto in palestra con il coach ed i risultati sono evidenti. In attacco abbiamo ottenuto ottime cose sfruttando i pick 'n roll, anche grazie all'aiuto di Lorenzo Gordon. Unico cruccio, qualche tiro facile sbagliato nel terzo quarto: li potessi rifare, sono sicuro che farei canestro."

 

 "Sono deluso e arrabbiato - sono state le parole di Alessandro Finelli, coach Trenkwalder Reggio Emilia -. Deluso per i vistosi passi indietro dimostrati a livello d'approccio e grinta, arrabbiato perché m'aspettavo ben altro dalla mia squadra; sarebbe bastato buttare in campo qualcosa in più fin da subito, per non dover esser qui a commentare un altro match perso causa troppi alti e bassi. Sapevamo che loro avrebbero giocato con grandissima intensità fin da subito e su questo avevamo impostato il nostro piano gara ovvero impattare la loro grinta fin dalla palla a due. Così non è stato, non abbiamo fatto nulla di quanto deciso per tutto il primo tempo."

 

Francesco Mazza


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -