Lele Mora esce allo scoperto: ''Ruby ad Arcore con imprenditori''

Lele Mora esce allo scoperto: ''Ruby ad Arcore con imprenditori''

Lele Mora esce allo scoperto: ''Ruby ad Arcore con imprenditori''

MILANO - Lele Mora passa al contrattacco. L'agente dei vip, coinvolto nell'inchiesta della Procura di Milano sul cosiddetto ‘Ruby gate', ha convocato i giornalisti per dire la sua dopo la conferenza del direttore del Tg4, Emilio Fede, e alle affermazioni degli avvocati del consigliere regionale del Pdl in Lombardia, Nicole Minetti, che sembrano scaricare su Mora le responsabilità della presenza di Ruby quando era minorenne nella villa ad Arcore di Silvio Berlusconi.

 

"Ad Arcore non ha mai avuto rapporti con il premier - ha affermato il manager -. Fu lei a contattarmi per essere introdotta nel mondo dello spettacolo. Mi dissi disponibile, poi scoprii però che lei aveva già fatto un casting con la mia agenzia in cui aveva dichiarato di avere 22-23 anni. La scheda del casting con questa dichiarazione la produrremo al processo". Quindi ha attaccato Fede e Minetti: "E' senza senso scaricare le colpe da uno all'altro".

 

Quindi l'ex parrucchiere di Bagnolo di Po ha rilevato che Ruby è stata portata ad Arcore "da un paio di imprenditori amici del presidente del Consiglio, che non sono indagati. Ma non cambia nulla, perché in quelle sere non è successo nulla". Quindi ha riferito di aver conosciuto la prima volta Ruby nella villa del presidente del Consiglio. In merito ai soldi ricevuti da Berlusconi, Mora ha spiegato di averli usati "per pagare le prime necessità. Mi ha aiutato nel momento del bisogno e ancora mi aiuterà".

 

Il manager si è quinti tolto qualche sassolino dalle scarpe: "Nella mia vita non ho mai fatto il magnaccia - ha evidenziato -. Non ho mai avuto nulla a che fare con la droga, non ho mai avuto nulla a che fare con la prostituzione. Invece vengo accusato che porto donne a destra e a sinistra, offendendo le artiste del mio gruppo che vengono fatte passare per escort, che non sono. Ora si vergognano tutti di frequentarmi, anche i direttori dei giornali che prima frequentavano casa mia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -