Lettera di minacce a Rosy Bindi e Massimo D'Alema

Lettera di minacce a Rosy Bindi e Massimo D'Alema

Lettera di minacce a Rosy Bindi e Massimo D'Alema

ROMA - Una lettera di minacce, indirizzata al presidente del Pd, Rosy Bindi, e il presidente del Copasir, Massimo D'Alema, è stata recapitata per posta nella sede di Bari dell'Agenzia Ansa. La lettera, contenuta in una busta rettangolare affrancata, è scritta a mano a caratteri stampatello su un mezzo foglio bianco. "Rosy Bindi e D'Alema ne hanno per poco", c'è scritto nella missiva, firmata da sedicenti "Nuclei Rossi Armati". Immediata la solidarietà di Giorgio Napolitano.

 

Il Presidente della Repubblica ha espresso la sua "ferma condanna di ogni forma di intimidazione politica e la sua preoccupazione per il diffondersi di tale fenomeno". Solidarietà è stata espressa da tutti gli esponenti dell'arco costituzionale, a cominciare dal presidente del Senato Renato Schifani, secondo il quali si tratta di "atti da non sottovalutare, da respingere con determinazione ma che non altereranno la normale dialettica democratica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -