Liberalizzazioni, spariscono i costi fissi sulle ricariche

Liberalizzazioni, spariscono i costi fissi sulle ricariche

Roma - Via libera della commissione attivita' produttive della Camera all'eliminazione dei costi fissi sulle ricariche dei telefonini e piu' in generale nel settore delle Tlc.

La commissione ha infatti approvato l'articolo 1 del decreto legge con le modifiche proposte dal relatore Andrea Lulli che estendono a tutto il settore delle Tlc il divieto di introdurre costi fissi inizialmente previsto solo per i telefonini. Il divieto dunque vale anche per internet, Tv, telefoni fissi, ecc.

Bocciati i due sub-emendamenti proposti da Mario Valducci (Forza Italia). Nel primo si proponeva di posticipare di 60 giorni l'entrata in vigore della norma che vieta i costi fissi sulle ricariche che si sarebbero aggiunti ai 30 giorni già indicati dal provvedimento. Nel secondo si chiedeva di escludere il settore del digitale terrestre dal divieto di far pagare costi di ricarica sulle schede prepagate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esaurite anche le votazioni agli emendamenti degli altri due articoli del decreto: quello relativo all'informazione sui prezzi dei carburanti e sul traffico lungo la rete stradale e autostradale mediante appositi "dispositivi di informazione di pubblica utilità", e quello riguardante la trasparenza delle tariffe aeree.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -