Lido Adriano, cedimento stradale. Minichini (LpR): "Tragedia annunciata"

Lido Adriano, cedimento stradale. Minichini (LpR): "Tragedia annunciata"

Anzitutto voglio rivolgere il mio pensiero alle due vittime, con l'augurio di una pronta guarigione. Nessuno s'aspettava che una grande via di comunicazione da e per Lido Adriano potesse inghiottire un'auto. Tragedie del genere è prevedibile accadano dopo giorni di pioggia in città ove il sottosuolo è formato da una miriade di cunicoli, non in pianura. Ma allora quali sono le cause imputabili ad un cedimento strutturale di tale portata? Le acque del sottostante canale di scolo del consorzio? Siamo alle solite, chi ha collaudato le opere di tombamento del canale interessante il tratto di strada? Dobbiamo andare indietro nel tempo, ma ciò ci riporta al ritornello della superficialità nei collaudi di opere pubbliche. In pratica, cambia il direttore d'orchestra, ma la musica è sempre quella.


Al di là di tutto, quello che interessa sapere oggi è quali sono stati i parametri di valutazione dei tecnici intervenuti nella mattinata, che hanno decretato la non pericolosità del tratto di strada. Sta di fatto che la strada non è stata chiusa e dopo poche ore è successo quel che è successo. Di certo saranno i tecnici che la magistratura incaricherà, stabilire le cause di questo disastro. A pensarci vengono i brividi, poiché è una strada molto trafficata e la tragedia poteva avere anche proporzioni immaginabili se nel baratro fosse caduto uno degli autobus del trasporto pubblico. Lungi dallo speculare su fatti del genere, tuttavia ciò che mi amareggia è che le avvisaglie il suolo le ha date, ma sono state sottovalutate.


Apprezzo la dichiarazione d'istinto del sindaco Fabrizio Matteucci sull'accertamento della verità e relative responsabilità, purché vada oltre la ricerca del capro espiatorio. Nel frangente non è l'errore del singolo la causa, ma l'intero apparato che ha fallito   poiché il dramma non può essere addebitato ad un caso fortuito. Nell'attesa di conoscere la dinamica dello sprofondamento della strada, è auspicabile che il comune ripristini in breve tempo il tratto ammalorato, in modo di non penalizzare la cittadinanza di Lido Adriano nella sua mobilità quotidiana ed il comparto imprenditoriale nell'imminente apertura della stagione turistica. Ricordo che i giapponesi in sei giorni hanno resa agibile un'autostrada di oltre ottocento chilometri, in parte interessata dai recenti eventi sismici.

 

Pasquale Minichini

Consigliere di Lista per Ravenna

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

della Circoscrizione del Mare

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -