Lo schianto di Zadina, il fidanzato di Francesca era ubriaco

Lo schianto di Zadina, il fidanzato di Francesca era ubriaco

Lo schianto di Zadina, il fidanzato di Francesca era ubriaco

CERVIA - L'ombra dell'alcol e della droga dietro il tragico schianto costato la vita il 27 agosto scorso a Francesca Brigliadori, cervese di 33 anni. Gli accertamenti clinici sul compagno che si trovava alla guida della ‘Honda Civic' che si è schiantata lungo la Statale 16 Adriatica a Zadina hanno permesso di appurare che l'uomo, 34enne di San Mauro Pascoli, aveva un tasso di alcol nel sangue pari a 0,90 grammi per litro, oltre che esser positivo ai cannabinoidi.

 

I Carabinieri della Compagnia di Cesenatico, che indagano sulla sciagura, lo hanno denunciato per guida in stato d'ebbrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. La coppia stava viaggiando in direzione di Cervia quando improvvisamente il 34enne ha perso il controllo della vettura, schiantandosi contro un muretto di recinzione sulla destra per poi concludere la corsa nel fossato opposto. Un impatto terribile che è spezzato la vita di Francesca.

 

Il conducente aveva riportato gravi lesioni e di conseguenza ricoverato all'ospedale ‘Bufalini' di Cesena, non in pericolo di vita. Per il sammaurese potrebbe profilarsi anche l'ipotesi di omicidio colposo. Sarà il magistrato a stabilirlo. Francesca, diplomata al liceo psicopedagogico di Cesena e dipendente all'Iper di Cesena, aveva perso i genitori qualche anno prima in uno schianto sull'E45.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -