Longiano, ritrovato ordigno bellico: mercoledì le operazioni di rimozione

Longiano, ritrovato ordigno bellico: mercoledì le operazioni di rimozione

(foto di repertorio)-472

LONGIANO - Nella provincia di Forlì-Cesena è molto frequente il rinvenimento occasionale di ordigni bellici inesplosi risalenti alla seconda guerra mondiale. Basti pensare che nel 2010 ne sono stati ritrovati e messi in sicurezza circa 150 (tra granate, proiettili di mortaio e d'aereo). Particolarmente consistente quello rinvenuto a Longiano lo scorso 10 febbraio. L'ordigno, di circa 227 kg ed ottimamente conservato, verrà rimosso nella giornata del 6 aprile

 

Il ritrovamento ha richiesto l'attivazione di procedure complesse, coordinate dalla Prefettura, allo scopo di far dialogare le diverse componenti istituzionali coinvolte ( Comune per la logistica, servizi sociali e Polizia Municipale; Esercito, per le operazioni tecniche sull'ordigno; volontariato, per il supporto organizzativo e di assistenza della popolazione; Forze di Polizia, per le varie esigenze di sicurezza, Croce Rossa Italiana, per l'assistenza sanitaria agli artificieri ).

L'ordigno è dotato ancora di un significativo potere distruttivo e dovrà essere rimosso per essere condotto in un luogo idoneo al brillamento all'uopo  già individuato presso un sito ubicato nell'ambito del territorio del Comune di   Longiano.

 

Durante questa fase sarà  necessario allontanare  dalle rispettive abitazioni,  circa 260 residenti, dalla zona di sicurezza individuata in un'area  500mt. dal luogo di rinvenimento dell'ordigno. Quest'ultimi, durante le scorse settimane, sono stati capillarmente contattati dagli operatori del Comune di Longiano sia al fine  di renderli edotti circa la necessità di lasciare la propria abitazione entro un orario ben definito che in ordine   alla possibilità di essere accompagnati presso il centro di accoglienza (Centro Civico di Via Ponte Ospedaletto) appositamente allestito per ospitare gli evacuati fino al cessato pericolo.

Determinante per la buona riuscita delle operazioni, tra l'altro, si rileverà  il senso civico dei cittadini coinvolti che, grazie alla propria disponibilità, potranno agevolare ed accelerare significatimente la fase di evacuazione.

Le  operazioni connesse alla rimozione e brillamento dell'ordigno saranno quindi coordinate dalla Prefettura di Forlì-Cesena che, attraverso il Centro Operativo Misto, all'uopo costituito,  operativo fin dalle ore 08,00 del giorno 6 aprile c.a.,presso il Comune di Longiano, terrà le fila delle molteplici attivazioni curate dai tanti soggetti attivi quali: l'8° Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti "Folgore", il Comune di Longiano, l'Amministrazione Provinciale, le Forze dell'Ordine, i Vigili del Fuoco, l'Azienda U.S.L. di Cesena, il 118 di Cesena ed un contingente di volontari coordinati dalla Croce Rossa Italiana.

Si ricorda infine che, già da alcuni giorni, il Comune di Longiano ha attivato un servizio telefonico di risposta ad eventuali quesiti o cui segnalare specifiche esigenze rispondente ai numeri telefonici 0547 666 411 e 0547 666 463.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -