Lotta contro lo smog, gli enti locali chiedono più blocchi del traffico

Lotta contro lo smog, gli enti locali chiedono più blocchi del traffico

Lotta contro lo smog, gli enti locali chiedono più blocchi del traffico

Saranno anche contestati, ma sta di fatto che gli amministratori pubblici dell'Emilia-Romagna non pensano affatto di eliminare i tanto vituperati blocchi del traffico. Almeno così emerge dalle 16 interviste ad altrettanti assessori a Mobilità o Ambiente di 11 Comuni e sei Province sentiti dall'Arpa in occasione dell'aggiornamento del bilancio ambientale dell'Accordo sulla qualità dell'aria 2006-2007. Dalle risposte emerge la volontà di aumentare i giorni di blocco e inasprire i provvedimenti.

 

Per gli amministratori regionali è necessario  "intervenire in modo più radicale sulla limitazione della mobilità privata", ad esempio definendo restrizioni "in funzione delle specifiche emissioni di Co2". E ancora: "Prevedere la tariffazione di accesso ad alcune aree urbane", l'adozione dei filtri anti-particolato "anche ai privati, a partire dagli euro 2" e la definizione di un limite temporale ("ad esempio due anni") entro cui "stabilire il divieto di circolazione permanente su tutto il territorio regionale ai veicoli pre-euro ed euro 0".

 

Gli assessore all'Ambiente e mobilità giudicano poco efficace l'accordo esistente contro il Pm10 perché "le misure di limitazione della circolazione non sono permanenti, ma limitate ad un periodo dell'anno". Servirebbero "misure maggiormente cogenti". Inoltre, è "percepito come un provvedimento principalmente relativo al traffico" così "sono pochi gli interventi sugli altri ambiti dell'Accordo considerati rilevanti e di successo". Gli amministratori segnalano poi la scarsità di risorse per "interventi strutturali strategici per l'Accordo e che producano risultati evidenti (ad esempio più trasporto pubblico locale)".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli assessori serpeggia la sensazione che alcune misure antismog "siano inefficaci e scarsamente efficaci e hanno contribuito a diminuire la fiducia e la motivazione degli operatori locali"; inoltre, "non c'è un approccio al problema condiviso con le regioni limitrofe" e "mancano una comunicazione ed un'educazione efficaci". Alla fine si "percepiscono solo gli effetti negativi dell'Accordo: manca l'informazione sui vantaggi dei provvedimenti", fanno notare gli assessori, interpretando un sentimento diffuso tra i cittadini. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -