Lugo, alcol e lame: cinque denunce

Lugo, alcol e lame: cinque denunce

Lugo, alcol e lame: cinque denunce

LUGO - E' di cinque denunce il bilancio di una serie di controlli svolti dai Carabinieri della Compagnia di Lugo. Un clandestino nigeriano di 30 anni, fermato dal carabiniere di quartiere per un controllo, ha esibito un documento di identità rilasciato dalla Questura di Bari e scaduto di validità. Il giovane è stato denunciato per permanenza illegale sul territorio nazionale ed avviato all'Ufficio Stranieri della Questura di Ravenna per regolarizzare la sua posizione.

 

A Bagnacavallo i militari della locale stazione hanno fermato un quarantacinquenne, che, apparso in stato di alterazione, è risultato positivo al test dell'etilometro con valori di 1 g/l. A carico del soggetto, oltre alla denuncia in stato di libertà, si è provveduto al ritiro del documento di guida per la successiva sospensione.

 

A Lugo, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, intervenuti in un incidente stradale che ha visto coinvolto un 40 enne italiano, dopo aver effettuato i rilievi di rito, è stato risultato positivo al test dell'etilometro con un tasso di alcol nel sangue pari a 2,25 g/l. All'uomo, denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza alcolica, è stata ritirata la patente, mentre l'auto è stata sequestrata ai fini della confisca.

 

Sempre i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno fermato un'auto condotta da un 30enne italiano con a bordo un coetaneo di nazionalità marocchina. Nella vettura sono stati rinvenuti due coltelli con lama da 15 centimetri e 30 centimetri nonché uno sfollagente dei tipo telescopico in ghisa. Da un ulteriore controllo all'interno della vettura veniva trovato, abilmente occultato, anche hashish per circa 2 grammi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'italiano è stato denunciato in stato di libertà per porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere mentre entrambi venivano segnalati all'Ufficio Territoriale del Governo di Ravenna, quali assuntori di stupefacente.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -