LUGO - Capodanno con musica e fuochi d'artificio

LUGO - Capodanno con musica e fuochi d'artificio

LUGO - I fuochi d’artificio, dalla Rocca, allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre, illumineranno, praticamente a giorno, tutta la piazza di Lugo. Rigorosamente a tempo di musica.

“A fine 2005- afferma il primo cittadino di Lugo Raffaele Cortesi- c’è stato il pienone, la comunità lughese è accorsa in massa nel cuore della città per trascorrere un fine anno allegro; mi auguro che i cittadini di Lugo e Comuni limitrofi, siano tantissimi anche quest’anno. Del resto ci siamo organizzati per far si che tutti possano passare una piacevole serata nel centro storico di Lugo”.


A partire dalle ore 22,30, avrà luogo l’esibizione dei “12 Corde”, un duo acustico formato nel 2001 dall’unione dei musicisti Andrea Bandi e Roberto Romagnoli, entrambi diplomati al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara, rispettivamente in contrabbasso e clarinetto. La loro è una ricerca musicale basata sull’intreccio vocale e strumentale, completamente in acustico; tutti i brani che suoneranno, infatti, sono riarrangiati da loro per un organico di due voci e due chitarre; hanno dato, inoltre, alle loro esecuzioni, sfumature celtiche e jazz, grazie all’inserimento in alcuni brani di altri strumenti, come clarinetto, mandolino, fisarmonica, violino. Il loro repertorio è molto vasto e va dai grandi cantautori come Battisti, De Gregori, De André, ai brani internazionali “sempreverdi” (Dylan, Beatles, Simon et Garfunkel), con un occhio di riguardo alle più interessanti proposte musicali di recente produzione (Afterhours, Modena City Ramblers, Manu Chao).


Successivamente, alle ore 23,30, è il momento dei “Lou-D Cage”, un gruppo che prende il nome da due ricercatori di musica sperimentale e minimale, ovvero Lou Harrison e John Cage, formatosi nel marzo del 1999 su iniziativa di tre appassionati di strumenti etnici a percussione. L’uso costante di strumenti etnici e di inusuali oggetti sonori, dà origine ad una fusione che si frappone fra antico e moderno. Si tratta di un repertorio in continua evoluzione, ricco di brani inediti e costruiti appositamente sulle caratteristiche timbriche di ogni singolo strumento e sulla creatività di ciascun componente del gruppo. Nel 2005 il gruppo ha vinto il Concorso Internazionale dei musicisti di strada tenutosi nei pressi di Barcellona, in Spagna.


Una decina di minuti prima dello scoccare della mezzanotte il primo cittadino Raffaele Cortesi saluterà tutti i presenti, brindando con loro (vin Brulé gratis per tutti) e augurando un buon 2007. Ma sempre nell’ambito delle iniziative di “Mille e un Natale” chi deciderà di brindare due volte, potrà recarsi alle ore 16,30 del 31 dicembre, al centro commerciale “Il Globo”, dove è previsto un ricco buffet ed il conseguente brindisi, fino alla chiusura del centro stesso. Tornando all’ultimo giorno dell’anno, dopo il saluto di Cortesi, la festa continua, dalle ore 0,30 ancora con la musica e i Cisalpipers in concerto. Chi resterà in centro potrà godersi un repertorio frizzante ed innovativo, con composizioni originali, suoni tradizionali sorprendenti per freschezza ed energia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una miscela irresistibile con un percussionista- polistrumentista, un batterista e due fiatisti che ripropongono le pive emiliane insieme alla cornamusa scozzese ed ai flauti tradizionali. L’unica donna del gruppo è una bravissima musicista. Per la notte di San Silvestro formazione “allargata” dove subentrano altri strumenti come violino, fisarmonica, pianoforte, chitarra acustica e contrabbasso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -