Lugo, con 920 voti è stato scelto il Cda del Consorzio di bonifica 'Romagna occidentale'

Lugo, con 920 voti è stato scelto il Cda del Consorzio di bonifica 'Romagna occidentale'

Lugo, con 920 voti è stato scelto il Cda del Consorzio di bonifica 'Romagna occidentale'

LUGO - Sono 27 i componenti del Consiglio di Amministrazione del Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale che, dopo lo svolgimento della tornata elettorale dal 6 al 19 dicembre 2010, andrà a insediarsi alla fine del prossimo mese di febbraio. A conclusione delle votazioni sono stati individuati i 24 componenti eletti del Cda, di cui uno in rappresentanza dei consorziati proprietari di immobili ricadenti nella regione Toscana.

 

A questi si aggiungono altri 3 membri designati tra i Sindaci, o Assessori delegati, dei 35 Comuni del comprensorio consortile. In totale i votanti sono stati 920, pari all'11,22% della contribuenza iscritta. Nelle precedenti consultazioni del 2006 tale percentuale di votanti si era fermata al 7,49%.

 

Questi i candidati eletti per ognuna delle quattro Sezioni: Sezione 1: Lista "Romagna per la Bonifica" Marco Lanzoni, Roberto Massari, Giancarlo Melandri; Lista "Terra e acqua" Sante Seganti; Sezione 2: Lista "Romagna per la Bonifica" Massimiliano Pederzoli, Ivo Dalle Fabbriche, Bruno Bertuzzi, Gianluca Amadei, Stefano Babini; Lista "Terra e acqua" Francesco Farolfi, Fabio Ricci Maccarini; Sezione 3: Lista "Romagna per la Bonifica" Alberto Asioli, Vittorio Valmori, Roberto Bassi, Graziano Caroli, Marco Passardi; Lista "Terra e acqua" Eugenio Brunelli; Sezione 4: Lista "Romagna per la Bonifica" Raimondo Ricci Bitti, Luciano Pula, Paolo Pasquali, Lorenzo Furini, Dante Uttini, Bruno Scalini (consorziato rappresentante Toscana); Lista "Terra e acqua" Marco Scheda.

 

Il procedimento di nomina dei rappresentanti dei Comuni è già stato avviato dalla Regione Emilia-Romagna e si concluderà prevedibilmente entro questa settimana. Lo Statuto consorziale stabilisce che almeno uno dei tre membri nominati sia rappresentante dei Comuni montani. Il nuovo Consiglio - che resterà in carica cinque anni, fino al 2015 - eleggerà nella sua prima riunione il Presidente e il Comitato Amministrativo dell'ente.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -