Lugo, cubana trovata morta nel pozzo. Nuovo sopralluogo

Lugo, cubana trovata morta nel pozzo. Nuovo sopralluogo

Lugo, cubana trovata morta nel pozzo. Nuovo sopralluogo

LUGO - Proseguono le indagini della Procura di Ravenna per far luce sulla morte di Yanexy Gonzales Guevara, la 23enne di nazionalità cubana trovata senza vita il 2 settembre del 2008 nel pozzo di una casa colonica abbandonata a Passogatto di Luco a poche centinaia di metri dall'abitazione dove viveva insieme al marito, l'imprenditore edile Marco Contini, e alla figlioletta di due anni. Martedì i Carabinieri hanno effettuato un nuovo sopralluogo, ispezionando la villetta.

 

>LE IMMAGINI DEL SOPRALLUOGO, fotoservizio di Massimo Argnani

 

Al momento è indagato a piede libero il marito della donna con l'accusa di omicidio volontario. L'uomo è difeso dall'avvocato Nicoletta Flamigni. Il gip Anna Mori nei giorni scorsi aveva assegnato alla tossicologa dell'Istituto di Medicina legale di Milano, Marina Carla Caligara, l'incarico di affiancare Valentina Vasino, medico legale dell'Università di Torino, per accertare se il decesso della 23enne è stato un suicidio o un omicidio mascherato da suicidio.

 

LA SCOMPARSA - Yanexy era scomparsa il 21 agosto. A denunciare la sparizione ai Carabinieri era stato lo stesso marito. Le indagini, coordinate dal pm di turno Francesco Alvino, erano state affidate ai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ravenna che hanno collaborato con i colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Lugo. Subito erano state ascoltate diverse persone informate sui fatti e acquisiti i tabulari telefonici della giovane.

 

LE INDAGINI - Dai diversi interrogatori era emerso che tra i due coniugi vi erano state forti tensioni, con la 23enne che aveva più volte manifestato il desiderio di abbandonare la casa insieme alla bambina. Yanexy, inoltre, era seguita dal Simap. Dopo il parto, avvenuto due anni prima della morte, era caduta in depressione. Il corpo era stato rinvenuto in un pozzo profondo circa sette metri.

 

IPOTESI - Il medico legale Renato Bertoli aveva esaminato il corpo di Yanexy senza riscontrare apparenti lesioni. Questo lascia ipotizzare che la ragazza abbia deciso di togliersi la vita. Tuttavia restano numerosi i nodi da sciogliere in questa faccenda dai contorni misteriosi.

 


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -