Lugo, "Galà di stelle" con la Fondazione Lucè

Lugo, "Galà di stelle" con la Fondazione Lucè

La Fondazione Lucè Onlus, come è tradizione da alcuni anni, rivolge un invito a teatro. Due le novità di quest'anno: la formula dello spettacolo, un Galà con la partecipazione di molti artisti che sul palco si esibiranno tra musica, danza e prosa; la sede dell'evento, il Teatro Rossini di Lugo. L'appuntamento è per giovedì 11 marzo, alle ore 21.

 

L'intento è quello di fare conoscere anche a Lugo l'attività della Fondazione Lucè, impegnata dal 2003 a realizzare progetti che migliorino la qualità della vita dei malati di cancro e delle loro famiglie.

 

In questi anni sono stati tanti gli amici e i sostenitori, ma anche gli artisti che si sono esibiti per la Fondazione Lucè che ha organizzato a Ravenna diversi spettacoli tra i quali la commedia musicale "In bocca al Lupo" e il musical "Metropolis" al Teatro Alighieri, "Tootsie" con Marco Columbro e "A sproposito di noi" di Enrico Brignano al Pala De André.

 

Il Galà di Stelle al Rossini di Lugo ne è un altro esempio, probabilmente il più significativo, perché tutti coloro che saliranno sul palco lo faranno a titolo gratuito. E saranno davvero molti ad iniziare da Marco Columbro e Rossana Casale. E poi Laura Ruocco, Antonello Angiolillo, Sabrina Marciano, Fabrizio Paganini, Fabrizio Voghera (recentemente si è esibito al Festival di Sanremo tra gli artisti del musical Romeo e Giulietta), Augusto Fornari, Marco Forti, Toni Fornari,  Adriana Cava Jazz Ballet, Paola Baldini, Elena Casadei, Elisa Drei, Andrea Masetti, Paolo Baldani, Cristina Bertoli, con la partecipazione di Marta Bianco, Martina Cicognani, Elisa Lombardo, Giorgia Massaro e gli allievi dell'Accademia Del Musical "Parola, Canto, Musica, Danza" di Ravenna. Regia video e luci Andrea Bernabini. Ognuno salirà in scena con la propria arte per intrattenere il pubblico e lo farà sia in momenti corali che in assoli o duetti. Musica, danza e prosa nelle loro diverse accezioni per una serata nella quale le performance degli artisti si susseguiranno fra loro dando vita ad un mix incalzante, divertente e piacevole.

 

In apertura sarà cura della Fondazione Lucè presentare le proprie attività e, grazie alla testimonianza diretta di chi assiste i pazienti, sarà possibile capire il loro prezioso operato e, ne siamo certi, la validità dell'impegno che Lucè porta avanti.

 

Cosa fa la Fondazione Lucè Onlus

 

La Fondazione Lucè Onlus nasce a Ravenna il 31 ottobre 2003, in memoria di Lucia Bagnoli, spenta prematuramente dalla malattia. I fondatori che con lei hanno vissuto i disagi e i problemi "dell'esser malato", hanno voluto e desiderato la costituzione di una Fondazione che ha per scopo quello di promuovere iniziative rivolte a ridurre la sofferenza fisico-psicologica dei malati di cancro, migliorandone la qualità di vita e assicurando loro un'esistenza dignitosa. Tale obbiettivo è rivolto indistintamente a tutti i malati oncologici, siano essi in fase diagnostica, sotto cura oppure in fase terminale.

La Fondazione Lucè Onlus ha focalizzato le sue forze sull'assistenza qualificata e continuativa con progetti che, dopo una fase sperimentale, ora sono parte integrante sia dell'Istituto Europeo di Oncologia diretto dal professor Umberto Veronesi che dell'Ausl di Ravenna. In tutti e tre i Distretti infatti (Ravenna, Faenza e Lugo) è attivo il nuovo servizio di Pronta disponibilità Infermieristica realizzato nell'ambito dell'Assistenza Domiciliare Integrata.

 

Il progetto di Pronta disponibilità Infermieristica

 

-          Possono usufruire del servizio i malati oncologici che sono stati degenti in ospedale, che sono o erano in cura in Day Hospital, che sono inseriti in A.D.I. tramite il medico di medicina generale.

-          Il servizio è operativo dal 2 novembre 2009, 24 ore su 24 e per tutta la settimana, pur con varie modalità.

-          E' presidiato da personale infermieristico facente parte dell'A.D.I. ma con formazione specifica.

-          Negli orari del mattino si chiama direttamente il servizio, negli orari del pomeriggio e notturni si accede telefonando al centralino del Presidio Ospedaliero: distretto di Ravenna tel. 0544/286125, distretto di Lugo tel. 0545/214450, distretto di Faenza tel. 0546/601450.

-          L'infermiere che risponde alla chiamata telefonica è in grado di consultare la cartella clinica del malato e valutare le necessità assistenziali della persona. L'esperienza ha dimostrato che in molti casi l'infermiere è in grado di risolvere il problema con una semplice consulenza telefonica.

Nei casi più difficili l'infermiere può allertare il 118 e dare al Pronto Soccorso le informazioni necessarie e specifiche per favorire la tempestiva azione dei medici eliminando inutili attese.

Nei casi in cui l'infermiere ritenga possibile risolvere di persona il problema si recherà al domicilio del paziente.

  

Il futuro: Punto  di  Ascolto

  

Il Progetto prevede la creazione di una mini struttura, sempre nell'ambito del Servizio sanitario nazionale, dove viene attivato un numero verde pubblicizzato ed  accessibile da parte di qualsiasi cittadino. L'equipe ideale è composta da un medico oncologo, un medico per le cure palliative contro il dolore, una psicologa, un'infermiera professionale con esperienza in oncologia.

I quesiti dei cittadini potranno riguardare qualsiasi aspetto inerente le malattie oncologiche e riceveranno risposta immediata quando possibile e comunque entro le 24 ore.

  

Prevendita

 

I biglietti del "Galà di Stelle" si possono acquistare dal 4 all'11 marzo presso:

Teatro Rossini Lugo, piazzale Cavour 17, dalle 10 alle 13

Gymnasium Ravenna, via Mario Marani 1

Leonardi Dolciumi, Ravenna via Salara 9

 

Platea : Intero 25 euro, Ridotto 20 euro

Palco - Galleria - Loggione: Intero 20 euro, Ridotto 15 euro

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -