LUGO - Inaugura sabato mostra dedicata alla colombiana Carolina Convers

LUGO - Inaugura sabato mostra dedicata alla colombiana Carolina Convers

LUGO - Promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Lugo e dall’Ambasciata di Colombia in Italia, inaugura alle Pescherie, sabato 21 aprile, alle ore 18.45, la mostra della pittrice colombiana Carolina Convers, alla presenza dell’Ambasciatore Sabas Pretelt de La Vega e delle autorità cittadine.


L’esposizione, a cura di Giorgio Antei, cui si deve anche il catalogo della mostra, realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo, ospita una trentina di dipinti della Convers che documentano un percorso artistico ormai maturo.

“Con questa bella mostra di Carolina Convers iniziano ufficialmente le celebrazioni per il 150° della scomparsa di Agostino Codazzi, che si concluderanno nel 2009” - puntualizza l’assessore alla cultura del comune di Lugo Giovanni Barberini. “Codazzi è stato un grande lughese- prosegue l’amministratore- intellettuale, uomo d’armi, scienziato, autore della cartografia di Colombia e Venezuela e là ricordato come eroe nazionale. La scelta di un’esposizione artistica della pronipote colombiana di Codazzi vuole essere un tributo all’arte e alla cultura che la nostra città dedica a uno dei suoi figli più illustri, e la presenza a Lugo dell’Ambasciatore di Colombia in Italia è la conferma dell’importanza e dell’opportunità di questa scelta. Vorrei rivolgere un ringraziamento particolare al Giorgio Antei, vero motore dell’iniziativa e alla Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo per la sensibilità con cui ha seguito, e continua a seguire, la memoria di questo grande cittadino lughese”.


L’esposizione rimarrà aperta fino al 20 maggio osservando i seguenti orari: dal mercoledì al sabato 16-18.30 e le domeniche ed il 25 aprile 12 -16 / 16 - 18.30.

Per informazioni Ufficio Musei 0545 38561.



CAROLINA CONVERS


Carolina Convers ha al suo attivo un’esperienza artistica ormai decennale. Nata a Barrancabermeja, in Colombia, nel 1973, ha studiato Belle Arti presso l’Università Jorge Tadeo Lozano di Bogotá, laureandosi nel 1997. Da allora ha svolto un intenso lavoro di ricerca, sospeso fra l’astrattismo e la figurazione. Eclettica e spregiudicata, ma allo stesso tempo coerente e disciplinata, ha sperimentato il collage, la stampa e la pittura su acetato, oltre ad altre tecniche che l’hanno avvicinata a soluzioni tridimensionali. In campo figurativo, ha sviluppato un interessante discorso basato sulla rielaborazione di icone della pittura accademica francese, riunite nella serie “Mujeres Invisibles”. Ha dedicato molte opere al paesaggio, uno dei temi che più stimolano il suo immaginario personale e culturale. Il suo debito nei confronti della Pop-Art è stato ripagato con un quadro importante, un mosaico in otto pezzi intitolato “Citando Hokney”. Nel 2006, il Museo d’Arte Moderna di Bucaramanga, in Colombia, ha presentato una sua mostra personale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quadri di Carolina Convers figurano in collezioni americane ed europee. Attualmente vive e lavora in Messico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -