Lugo, la Finanza sequestra schedine 'cervello' per slot machine

Lugo, la Finanza sequestra schedine 'cervello' per slot machine

Lugo, la Finanza sequestra schedine 'cervello' per slot machine

RAVENNA - Circa 600 schede inserite all'interno delle slot machines sono state sequestrate dai militari della Guardia di Finanza di Lugo e Ravenna nell'ambito di un'indagine partita in seguito alla denuncia di un imprenditore lughese nei primi mesi del 2010. L'impresario avrebbe fornito circa ottocento schede del valore di 550.000 euro, il cui pagamento sarebbe stato effettuato mediante assegni, risultati poi insoluti, e ricevute bancarie mai emesse.

 

Le schede in questione sono considerate il "cervello" di queste macchine; tramite la loro programmazione è possibile effettuate le giocate oltre che stabilire le modalità e la cadenza delle vincite. I militari della Tenenza di Lugo sono riusciti a risalire all'attuale collocazione delle schede tramite la lettura delle stesse da parte dei Monopoli di Stato. Sono oltre 200 i Reparti d'Italia interessati ad operare il sequestro delle schede.

 

Tutte le risultanze delle indagini saranno al vaglio dalla Procura della Repubblica di Ravenna, che stabilirà il capo di imputazione dei soggetti "acquirenti non pagatori". Mancano all'appello circa 200 schede di cui i militari conoscono l'indirizzo Ip, ma non lette dai Monopoli di Stato. Le schede in questione potrebbero essere rimaste invendute oppure potrebbero operare nell'ambito delle "giocate illecite".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -