Lugo: Mauro Baldazzi nuovo presidente dell’Aero Club Francesco Baracca

Lugo: Mauro Baldazzi nuovo presidente dell’Aero Club Francesco Baracca

LUGO - Un sodalizio risorto dalla grave crisi dovuta al commissariamento imposto nel 2003 dall'Aero Club d'Italia - giudicato poi illegittimo dal Consiglio di Stato - e che ha ritrovato il successo di un tempo grazie all'impegno del presidente uscente, l'avvocato Giovanni Baracca - pronipote dell'Asso dell'Aria, M.O.V.M. Francesco Baracca - e dei suoi collaboratori, che non ha potuto ricandidarsi al vertice dato che lo statuto dell'Aero Club gli vieta la rielezione per la terza volta consecutiva.

 

Per ricostruire l'aero club, dal punto di vista operativo ed economico, l'avvocato   Baracca, si è avvalso dal 2003 ad oggi della collaborazione di un gruppo di lavoro molto valido, composto dagli elementi del consiglio direttivo del sodalizio e da suoi fidati collaboratori, di cui, primo fra tutti, è stato il neo eletto presidente, che ha ricoperto durante l'incarico di Baracca la carica di vice presidente.

Nel suo saluto l'avvocato Baracca ha sottolineato che in questi anni sono stati organizzati alcuni eventi di grande successo che hanno significato il ritorno dell'Aero Club sulla scena nazionale. Nel 2005 è stato organizzato l'incontro con l'astronauta Roberto Vittori, nominato socio onorario del club; nel 2006 si è tenuto l'Eliexpo, che ha consacrato la notorietà del sodalizio, anche con la partecipazione di due Capi di Stato Maggiore; poi la manifestazione Open Fly Day & Night  del 2007, che ha consentito di stringere sempre più i rapporti con l'Esercito Italiano - in particolare con la Brigata Aeromobile "Friuli", con cui l'associazione lughese è gemellata - e con l'Aeronautica Militare, oltre alla Protezione Civile e con altre amministrazioni locali. Il 2008 è stato l'anno dell'Open Fly 90-120 "Memorial Francesco Baracca", manifestazione aerea per anniversario della nascita e della morte dell'eroe lughese, che ha riscosso grande successo di pubblico anche per la partecipazione dei jet del Reparto Sperimentale dell'Aeronautica Militare di Pratica di Mare e la presentazione in volo dell'Eurofighter EFA Typhoon.

 

E' auspicabile che l'avvocato Baracca, figura determinante per il ritrovato successo dell'associazione lughese -  che ha chiuso con l'ultimo bilancio in attivo ed è tornata ad essere, per l'ala rotante, l'indiscusso polo di eccellenza e il punto di riferimento in Italia - possa continuare il proprio impegno con il medesimo spirito di servizio e con lo stesso entusiasmo, onde poter contribuire a sviluppare ed incrementare ulteriormente questa fondamentale associazione aviatoria per la Romagna.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il neo eletto presidente, Mauro Baldazzi, 55 anni, originario di Lavezzola, assessore all'Ambiente del Comune di Conselice (Ravenna), fin dall'inizio degli anni '70 ha frequentato con assiduità l'aero club lughese distinguendosi dapprima come componente della Squadra Acrobatica in diversi campionati italiani e negli ultimi anni esibendosi molte volte come pilota acrobatico durante le manifestazioni aeree organizzate dall'associazione. Da tempo svolge con  bravura e successo anche l'incarico di direttore di manifestazioni aeree a livello nazionale e internazionale; attività che richiede grande senso di responsabilità e conoscenze tecniche approfondite. Durante il periodo in cui è stato stretto collaboratore di Giovanni Baracca, con cui si è avvicendato al vertice del "Francesco Baracca", si è sempre distinto per essere un elemento fondamentale e trainante nelle diverse attività dell'Aero Club.  Dopo la sua nomina il neo presidente ha dichiarato d'essere particolarmente felice della scelta fatta dai soci, in quanto permetterà di perpetuare il gruppo di lavoro già operante da anni - particolarmente efficiente e collaudato - e di proseguire l'attività di sviluppo e di potenziamento del club nel solco tracciato dal suo predecessore.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -