LUGO - Raccolti 660 Euro pro Sao Bernardo nella dodici ore di calcetto

LUGO - Raccolti 660 Euro pro Sao Bernardo nella dodici ore di calcetto

LUGO - Si è svolta Domenica scorsa, nella palestra comunale di via Lumagni la prima edizione della 12 ore di calcio a cinque “Amici lontani…uniti nel calcio” riservata a giovani di età compresa tra i 6 e i 12 anni.

La manifestazione è stata organizzata con l’intento di raccogliere i fondi necessari alla costruzione di un campo da calcio, attualmente mancante, all’interno della missione di Sao-Bernardo.

All’organizzazione della 12 ore hanno collaborato la Polisportiva Sant’Anna di Lugo con tutti i dirigenti guidati dal duo Moretti-Guerra e il Comitato Provinciale PGS di Ravenna capeggiato da un’altra coppia, Oriani-Cavina.


L’evento ha avuto inizio con la sfida tra una rappresentativa del Comune di Lugo, Sindaco Cortesi incluso, e una di ragazzi del Sant’Anna (classe ‘94). Una gara vera, giocata a ritmi considerevoli e vinta dai giovani per 7 a 3, nonostante il prodigarsi dei “Comunali” e la tripletta realizzata dall’assessore alla cultura Giovanni Barberini.


Nel corso delle 11 partite disputate, interrotte solamente per celebrare la Santa Messa nella vicina Chiesa di San Francesco di Paola, si sono alternati in campo circa 150 ragazzi suddivisi in due maxi squadre, la gialla e la verde. Al termine delle partite, il punteggio finale, ottenuto sommando i gol degli incontri ha visto prevalere i gialli per 100 a 84. Al successo della giornata hanno contribuito la costante presenza di pubblico e l’impegno dei ragazzi, disponibilissimi a dedicare una parte del loro tempo libero per aiutare dei coetanei meno fortunati dall’altra parte dell’Oceano. Il ricavato delle offerte, ben 660 Euro è stato consegnato dal Presidente del Sant’Anna al Sindaco, attualmente in Brasile a capo di una delegazione lughese in visita a Sao.


“Quello che mi ha fatto particolarmente piacere- ha sottolineato lo stesso Cortesi poco prima della partenza- è stato l’entusiasmo di questi giovani in campo; non solo una gran voglia di giocare ma anche quella di contribuire ad aiutare i loro amici del Sud America. Sono stati davvero in gamba e, debbo essere sincero, mi hanno fatto correre come non mai. Ma ne è valsa la pena, in gioco c’era la solidarietà e quella la nostra comunità non l’ha mai persa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Don Gigino Samore’, colonna dell’impegno lughese per Sao Bernardo, è stato infine consegnato un cartellone con tutte le firme dei partecipanti alla 12 ore, come ideale saluto dei ragazzi di Lugo ai loro coetanei brasiliani.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -