LUGO - Scuola, tra poco al via un percorso formativo sull'astronomia

LUGO - Scuola, tra poco al via un percorso formativo sull'astronomia

LUGO - Il Liceo Scientifico “Gregorio Ricci Curbastro” di Lugo e la Scuola Media “Francesco Baracca”, partendo dalle potenzialità che il territorio offre (Osservatorio Astronomico del Liceo e laboratorio Astronomico dotato di “celostata” della scuola Media, realizzato lo scorso anno con il contributo della Fondazione Banca di Romagna-Cassa di Risparmio) organizzano un percorso formativo sull’Astronomia, rivolto ai docenti della scuola primaria, secondaria di I° grado e primo biennio della scuola superiore.


Il progetto, rivolto a tutte le scuole della provincia di Ravenna ed in particolare a quelle del lughese, ha l’obiettivo di approfondire questa disciplina, secondo le modalità di laboratorio previste dalle Nuove Indicazioni scolastiche per il curricolo di “scienze naturali e sperimentali”.

“Una serie di iniziative che rivestono un significato rilevante- ha puntualizzato l’assessore ai servizi educativi e formativi Clara Caravita- in quanto danno impulso, con la didattica dell’astronomia, ad esperienze innovative, coerenti ed organiche, nell’ambito dell’educazione scientifica, promuovendo la formazione in rete fra diversi livelli di scuole ed il territorio”.


Il percorso si avvia con la conferenza pubblica del Direttore dell’Osservatorio di Astrofisica di Arcetri, Franco Pacini, che si terrà nell’aula magna del Liceo Scientifico mercoledì 6 febbraio alle ore 16,45: “L’Astronomia da Galileo ad Oggi”.


La giornata è organizzata in collaborazione con l’Ascom di Lugo ed è patrocinata dall’amministrazione comunale lughese, particolarmente sensibile a questa tematica.

Il percorso proseguirà, la settimana successiva (data prevista martedì 12 febbraio), con un incontro con Nicoletta Lanciano, docente di “Didattica dell’astronomia” all’Università “La Sapienza” di Roma, che coinvolgerà i docenti in momenti di riflessione sui processi di insegnamento/apprendimento dei concetti di spazio e tempo, con proposte metodologiche innovative.


Nei prossimi mesi sono in programma incontri di formazione specifici sull’uso del “celostata” e sulle sue funzioni didattiche-metodologiche.




Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -