Lugo, trovata morta nel pozzo. Arrestato il marito

Lugo, trovata morta nel pozzo. Arrestato il marito

Lugo, trovata morta nel pozzo. Arrestato il marito

LUGO - Svolta nelle indagini sulla morte di di Yanexy Gonzales Guevara, la 23enne di nazionalità cubana trovata senza vita il 2 settembre del 2008 nel pozzo di una casa colonica abbandonata a Passogatto di Luco a poche centinaia di metri dall'abitazione dove viveva insieme al marito, l'imprenditore edile Marco Contini, e alla figlioletta di due anni. I Carabinieri del comando provinciale di Ravenna hanno arrestato lunedì mattina il coniuge della vittima.

 

>LE IMMAGINI DEL SOPRALLUOGO, fotoservizio di Massimo Argnani

>LE IMMAGINI DELLA CONFERENZA STAMPA, Rafotocronaca

 

Gli investigatori, supportati dal materiale investigativo nelle mani dei Carabinieri del Ris di Parma, sono andati a prendere l'uomo nell'abitazione dove viveva con la moglie. In mano l'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale di Ravenna, Anna Mori, su richiesta del sostituto procuratore Monica Gargiulo.

 

Contini era indagato a piede libero con l'accusa di omicidio volontario. Le risultanze di laboratorio, attraverso i sopralluoghi svolti dal personale della Scientifica, hanno permesso di delinerare un quadro indiziario unico e grave nei confronti di Contini, responsabile della soppressione della donna e dell'occultamento del cadavere.

 

LA SCOMPARSA - Yanexy era scomparsa il 21 agosto. A denunciare la sparizione ai Carabinieri era stato lo stesso marito. Le indagini, coordinate dal pm di turno Francesco Alvino, erano state affidate ai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ravenna che hanno collaborato con i colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Lugo. Subito erano state ascoltate diverse persone informate sui fatti e acquisiti i tabulari telefonici della giovane.

 

LE INDAGINI - Dai diversi interrogatori era emerso che tra i due coniugi vi erano state forti tensioni, con la 23enne che aveva più volte manifestato il desiderio di abbandonare la casa insieme alla bambina. Yanexy, inoltre, era seguita dal Simap. Dopo il parto, avvenuto due anni prima della morte, era caduta in depressione. Il corpo era stato rinvenuto in un pozzo profondo circa sette metri.

 

IPOTESI - Il medico legale Renato Bertoli aveva esaminato il corpo di Yanexy senza riscontrare apparenti lesioni.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -