Lugo: tutto pronto per "Open Fly", il Meeting Sotto le ali della solidarietà

Lugo: tutto pronto per "Open Fly", il Meeting Sotto le ali della solidarietà

LUGO - Mancano poche ore all'inaugurazione della grande festa Open Fly - Meeting "Sotto le ali della solidarietà", organizzata dall'Aero Club Francesco Baracca - Scuola Nazionale Elicotteri Guido Baracca di Lugo di Romagna, che, come noto, si svolgerà prevalentemente a terra. Quest'anno è stata intitolata così perché nasce con l'intento di creare un'occasione di aggregazione tra il pubblico e coloro che operano prevalentemente per il bene altrui, per poterne condividere le esperienze.

 

Oltre ai contributi dell'Esercito, con la sua componente Brigata Aeromobile Friuli, dei Carabinieri di Forlì e del 118, con il loro apporto di elicotteri, parteciperanno le rappresentanze delle le Forze Armate dello Stato, la Protezione Civile, assieme ad enti e corpi civili, oltre alle associazioni d'Arma, a quelle del "Cavallino", al coordinamento dei gruppi di volontariato e a tanti altri.

Sarà anche l'occasione giusta per festeggiare degnamente il centenario della consegna del Premio Nobel allo scienziato bolognese Guglielmo Marconi e celebrare l'Anno Mondiale dell'Astronomia.

In proposito la Fondazione Guglielmo Marconi fornirà il suo prezioso contributo con uno stand, dove saranno esposte alcune apparecchiature radio dell'epoca e materiale documentale. Barbara Valotti, coordinatrice delle attività della Fondazione e Nerio Neri, presidente della A.I.R.E. (Associazione Italiana per la Radio d'Epoca) terranno in proposito alcune conferenze su Guglielmo Marconi e sulle sue scoperte.

 

Nella ricorrenza dedicata a Galileo Galilei, verranno forniti apporti dalla E.S.SAT (Electronics System Satellite) di Bagnara, che sarà presente al meeting con uno stand assieme alla C.R.B.R.(Centro Radioastronomico di Bagnara di Romagna), che istallerà alcuni impianti costituiti da antenne ed apparecchiature, al fine di produrre echi a microonde, utilizzando la Luna come specchio, e permettere di ascoltare anche "la voce delle stelle cadenti". Esperienze che saranno visualizzate su monitor, così come verrà proiettato su maxischermo il collegamento TV con la sede della C.R.B.R., da cui verranno irradiati i messaggi verso la Luna.

 

Anche il Gruppo Astrofili Antares di Cotignola sarà presente con uno stand e darà il suo prezioso contributo alla manifestazione. Nella serata del sabato, il pubblico potrà assistere alla conferenza di Roberto Baldini, uno dei fondatori del Gruppo, che provvederà poi ad effettuare spiegazioni guidate del cielo stellato per il riconoscimento delle costellazioni, adottando speciali penne laser, particolarmente intense e avvalendosi anche di computer e software di simulazione della volta celeste attrezzatura per video proiezione. Un padiglione verrà dedicato anche ai Radiotelescopi di Medicina, in provincia di Bologna, gestiti dall'Istituto Nazionale di Astrofisica - Istituto di Radioastronomia, che sarà presente con l'astronoma Stefania Varano, responsabile delle attività di divulgazione e didattica dell'istituto. Nello stesso stand avrà spazio anche la A.C.M.E. Italia, un'associazione di appassionati costruttori e sperimentatori di micro missili, che effettueranno alcuni lanci sicuri.

 

Come è ormai tradizione del sodalizio lughese per le manifestazioni in notturna, lo spettacolo pirotecnico concluderà la serata del sabato.

 

Anche lo sport sarà una componente dominante di queste giornate lughesi.

 

La Ducati Corse sarà una delle presenze sportive più importanti dell'evento. Davanti all'hangar solitamente utilizzato dalla Scuola Nazionale Elicotteri, verrà allestito uno spazio tutto Ducati che ospiterà oltre alle nuove superbike stradali, anche le moto di Casey Stoner, il giovane australiano campione del mondo di MotoGP nel 2007 e del tre volte campione mondiale Troy Bayliss, ritiratosi dalle corse nonostante abbia dimostrato di essere ancora velocissimo sulla GP9, nel corso di alcuni test fatti dalla Ducati sul circuito del Mugello nel maggio scorso.

 

Due moto Ducati storiche, di grande valore e molto particolari, recanti le insegne del "Cavallino Rampante" di Francesco Baracca, verranno esposte per tutta la settimana al Museo dedicato all'Asso dell'Aria di Lugo, che rimarrà aperto ai visitatori per questo fine settimana dedicato alla solidarietà. I propulsori utilizzati dalle due moto storiche sono stati progettati dall'ing. Fabio Taglioni, lughese di origine e ancora oggi i nuovi motori vengono sviluppati dagli ingegneri della Casa di Borgo Panigale sulla base di quel progetto originale.

 

Anche le auto Ferrari avranno largo spazio nel corso dell'Open Fly di quest'anno. Difatti il Ferrari Club di Lugo e altre diverse Scuderie Ferrari Club italiane, che fanno capo alla Scuderia Ferrari Club di Maranello - il cui direttore operativo Gabriele Lalli, sarà presente in aeroporto all'arrivo delle vetture - ha organizzato un raduno di auto nuove e di interesse storico del "Cavallino Rapante", dando appuntamento ai soci al sabato mattina all'apertura della manifestazione. E' prevedibile la partecipazione di oltre 30 vetture tra cui auto di grande valore, come le nuovissime supercar di Maranello o le ultime auto del secolo scorso.

 

Anche l'Errani Team di Faenza, del Campione Riccardo Errani, porterà in pista alcune auto da corsa, tra cui la famosa "Delta Integrale" che porta i colori "grigioverde" della Brigata Aeromobile "Friuli" dell'Esercito Italiano; mezzi solitamente utilizzati in spettacoli e manifestazioni, organizzate per la raccolta di fondi per le associazioni no-profit. Nel corso del meeting gli spettatori, con un'offerta libera di denaro, avranno la possibilità di provare il brivido delle corse su queste auto lanciate in pista a tutta velocità. Saranno presenti anche alcune scuderie e officine private specializzate nella preparazione di auto da gara, come la Pro Race, che porterà in pista una Subaru Impreza preparata e solitamente utilizzata in gare di accelerazione.

 

I Chapter H.O.G. (Harley Owners Group, letteralmente Gruppo Proprietari Harley-Davidson) di Bologna e Ravenna, dalle 15.00 di sabato daranno vita, con circa trenta motociclette, alla "Sfilata delle Rocche" che si snoderà per le vie del centro di Lugo, con partenza da piazza I° maggio, per approdare prima a Massa Lombarda, per una breve sosta nella piazza principale, e successivamente a Mordano e Bagnara di Romagna, concludendo il giro in aeroporto per un'altra sfilata in pista e la successiva esposizione delle moto in mostra statica.

 

Oltre al Moto Club Leoni di Cotignola che interverrà, come per il passato, con le belle e intramontabili motociclette dei propri iscritti, sarà presente anche il blasonato Club Storico de Le Tartarughe di Medicina, che ha già radunato oltre 35 auto d'epoca, tra le quali l'ex Rolls Roice della Regina Elisabetta d'Inghilterra e probabilmente la Ferrari di Tazio Nuvolari, più alcune auto speciali. Dal pomeriggio gli organizzatori delle Tartarughe organizzeranno anche una gara per premiare le tre auto d'epoca più belle presenti alla giornata che saranno designate direttamente dal pubblico con una votazione.

 

La Sezione di Volo Virtuale dell'Aero Club, utilizzando un grande schermo, organizzerà uno stand attrezzato per il volo civile e militare. Seguendo le corrette procedure a vista o strumentali, utilizzando reali carte aeronautiche e sotto l'effettivo controllo radar di altre postazioni informatiche dislocate in altre località italiane, si potrà assistere, in ambito militare, a rifornimenti in volo e formazioni di più aeromobili, sia moderni che dell'ultima Guerra Mondiale. Gli esperti dell'Aero Club offriranno anche l'opportunità agli spettatori di provare l'ebbrezza del volo virtuale utilizzando i diversi computer a disposizione.

 

La Sezione di Aeromodellismo dell'Aero Club disporrà di uno stand in cui, oltre all'esposizione di modelli di aeroplani grandi e piccoli, da gara e da divertimento, verrà illustrata, durante alcuni incontri, questa interessante specialità dal responsabile del settore Luigi Lanzoni. Sabato mattina, al raggiungimento di un certo numero di partecipanti, si terrà un corso gratuito di montaggio di modellini per piccoli aeromodellisti, ai quali verranno poi donate le loro realizzazioni. Seguiranno voli di aeromodelli radiocomandati, anche di grandi dimensioni, utilizzando la pista in asfalto dell'aeroporto, mentre nella zona della pista dedicata alla specialità saranno presentati aeromodelli vincolati e alcuni per uso didattico, che potranno essere provati dal pubblico interessato.

 

Gli aerei dell'Aero Club, durante le pause dei mezzi "terrestri", saranno a disposizione dei visitatori per voli di propaganda e dei temerari che vorranno provare l'ebbrezza del volo acrobatico.

 

Infine, nella mattinata di domenica si terranno in campo due cerimonie solenni: l'inaugurazione del Jet supersonico F104 ASA, già in linea di volo presso il 9° Stormo C.I. "Francesco Baracca" di Grazzanise (Caserta), dedicato "Agli Aviatori" e subito dopo la consegna del II° Memorial "Andrea Golfera", il premio della Protezione Civile istituito in memoria del pilota lughese caduto nel corso di una missione di spegnimento di un incendio, il 23 luglio 2007. Quest'anno verrà assegnato all'equipaggio dell'elicottero di pronto intervento dell'Aviazione dell'Esercito, formato dal comandante, ten. col. Francesco Martinelli, dal primo pilota, cap. Stefano Filippi e dai marescialli, tecnici operativi di bordo, Vittorio Fanciullo, Luigi Pizzullo e Pietro Petronio, evidenziatosi per tempestività e perizia, in operazioni di spegnimento di un incendio, nonostante le condizioni meteorologiche proibitive, a Rocca Fluvione, in provincia di Ascoli Piceno, permettendo così alle squadre a terra di circoscrivere le fiamme.

 

L'ingresso alla manifestazione è a offerta libera e il ricavato verrà devoluto alle associazioni FANEP Onlus, di Bologna e Insieme per il Benin Onlus, sempre presenti a Lugo con le loro iniziative umanitarie.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -