Lugo: vasto incendio in un capannone, a rischio diverse abitazioni

Lugo: vasto incendio in un capannone, a rischio diverse abitazioni

Lugo: vasto incendio in un capannone, a rischio diverse abitazioni

Un devastante incendio si è sviluppato nella notte tra sabato e domenica all'interno di un capannone di un mobilificio inattivo da anni in via Cardinal Bertazzoli a Lugo. Numerose le squadre dei Vigili del Fuoco (provenienti da Imola, Forlì, Lugo, Faenza e Ravenna) all'opera per contrastare il dominio delle lingue da fuoco. Il personale del 115 ha impedito che le fiamme si estendessero nelle abitazioni vicine alla struttura che si stava riducendo in un ammasso di ceneri.

 

Le fiamme, visibili ad alcuni chilometri di distanza, sono divampate nella tarda serata di sabato, a pochi minuti dalla mezzanotte. Tante le segnalazioni giunte al centralino del 115, che avevano subito fatto pensare che si trattava di un incendio di vaste proporzioni. I primi ad intervenire sono stati i Vigili del Fuoco del locale distaccamento, ma nel giro di pochi minuti sono stati raggiunti dai colleghi provenienti da Forlì, Imola, Faenza e Ravenna.

 

Il lavoro del personale del 115 ha fatto si che le fiamme non interessassero le numerose palazzine che circondano il capannone. L'intenso calore ha provocato persino il crollo del tetto in laterizio e di alcune pareti. Complessivamente il rogo ha interessato circa 1500 metri quadrati di superficie. I Vigili del Fuoco sono stati impegnati fino alla tarda giornata di domenica.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre a domare gli ultimi focolari, sono stati impegnati nello ‘smassamento' del materiale inutilizzato che era presente all'interno del capannone. Vi era un silos di aspirazione della segatura, ma anche truciolato lamellare, legname e macchinari. I danni ammonterebbero a decine di migliaia di euro. Le cause del rogo sono ancora al vaglio da parte del personale tecnico dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri. Tra le cause non vi è esclude un corto circuito. L'energia elettrica, infatti, veniva ancora erogata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -