Mafia: confiscati i beni di Badalamenti. Otto arresti ad agrigento

Mafia: confiscati i beni di Badalamenti. Otto arresti ad agrigento

Mafia: confiscati i beni di Badalamenti. Otto arresti ad agrigento

Sequestrati beni per 4,2 milioni di euro del boss di Cinisi (Palermo) Gaetano Badalamenti, che fu il mandante dell'omicidio di Peppino Impastato, nel 1978. Di Badalamenti, morto nell'aprile 2004, sono stati confiscati 34 immobili, terreni e 6 aziende commerciali, grazie alle operazioni del Gico della Guardia di finanza di Palermo. Intanto ad Agrigento i carabinieri hanno arrestato 8 persone, che costituivano i vertici di Cosa nostra nella Valle dei Templi.

 

Il boss di Cinisi era stato condannato nel 1987 a 45 anni di reclusione negli Stati Uniti, come componente del cartello della droga chiamato «Pizza connection».

 

Ad Agrigento sono finiti in manette anche Diego Lo Giudice di Canicattì, 70 anni, Francesco Cottitto, 43enne di Palma di Montechiaro e anche l'imprenditore catanese Ferdinando Bonanno, di 70 anni.

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -