Mala-sanità, blitz dei Nas in sede ''Ossitalia''

Mala-sanità, blitz dei Nas in sede ''Ossitalia''

Palermo - Sono scattati già da oggi (lunedì) i controlli dei Carabinieri del Nas in tre ospedali del trapanese, dopo le morti sospette di Castellaneta, in Puglia. I militari dell'Arma, che stanno effettuando numerosi controlli in settanta ospedali italiani dove sono stati installati impianti della ditta di Taranto,hanno fatto visita agli ospedali di Marsala, Castelvetrano e il Sant'Antonio Abate di Trapani. Dal nosocomio trapanese fanno sapere che non ci sono problemi, dal momento che al Sant'Antonio Abate "il protossido di azoto non viene utilizzato come gas anestetico" perche' ne viene utilizzato un altro.

BLITZ DEI NAS A ''OSSITALIA' - I carabinieri Nas di Bari sono andati nella sede di 'Ossitalia' a Bitonto, la ditta responsabile della costruzione degli impianti dell'ospedale di Castellaneta e di altre 70 strutture in Italia. Nella sede di 'Ossitalia' i carabinieri hanno acquisito alcuni documenti utili alle indagini nell'ambito dell'inchiesta della procura di Taranto sulla morte di otto persone, decedute dal 20 aprile al 4 maggio nell'Unita' di Terapia intensiva coronarica di Castellaneta.

PROCURATORE TARANTO: ''VERRANNO RIESUMATE LE VITTIME'' - Verranno riesumate anche le salme delle prime 6 vittime". Lo ha detto il procuratore capo della Repubblica del Tribunale di Taranto, Aldo Petrucci, parlando con i giornalisti a proposito dell'inchiesta sulle morti sospette di 8 pazienti ricoverati dal 20 aprile al 4 maggio nel reparto di terapia intensiva coronarica dell'ospedale di Castellaneta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

RESPONSABILE ''OSSITALIA INDAGATO PER OMICIDIO COLPOSO - La procura presso il Tribunale di Siena ha indagato per omicidio colposo il responsabile di 'Ossitalia srl', Domenico Matera. L'inchiesta rientra nelle indagini sulla morte sospetta di un paziente al Policlinico senese 'Le Scotte', avvenuta il 27 febbraio scorso. L'uomo era stato sottoposto a un intervento chirurgico nella nuova sala angiografica del reparto di radiologia universitaria, dove ha effettuato lavori la Ossitalia, la stessa ditta che ha fatto interventi all'ospedale di Castellaneta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -