Malattie rare, anche Piacenza in rete

Malattie rare, anche Piacenza in rete

PIACENZA - Domani, 28 febbraio, si celebra la seconda giornata europea delle Malattie rare. Con questa definizione si intendono quelle patologie che colpiscono meno di una persona ogni duemila.


In Italia le malattie identificate come rare sono circa 600: secondo quanto previsto dal decreto ministeriale 279 del 18 maggio 2001, i pazienti che ne risultano affetti sono esentati dal pagamento delle relative prestazioni sanitarie. Per molti di essi ( e per i familiari) permangono ancora difficoltà, soprattutto a livello informativo.


L'Azienda Usl di Piacenza, in una logica di sensibilizzazione, coglie l'occasione della giornata per porre l'attenzione sul tema e ribadire come i nostri ospedali siano parte integrante della rete assistenziale dell'Emilia-Romagna per le malattie rare.

 

Istituito nel 2004, il sistema si articola su 19 centri (di cui 18 presidi ospedalieri) all'interno dei quali sono state identificate le specifiche unità operative per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi e la cura delle singole

 

A Piacenza le unità operative coinvolte sono:

Pediatria e Neonatologia

Medicina Eri

Nefrologia

Gastroenterologia

Dermatologia

Oculistica

Neurologia

Servizio trasfusionale

Cardiologia

Medicina area critica (ambulatorio trombosi)

Nell'ospedale di Fiorenzuola:

Pediatria

Per ogni malato sono attivati specifici percorsi diagnostico terapeutici che comportano la completa presa in carico, anche attraverso le modalità organizzative del day service ambulatoriale.

 

Per facilitare le persone interessate a orientarsi tra i servizi di diagnosi e cura offerti dal Servizio sanitario regionale, è stato attivato all'interno del portale regionale Saluter un motore di ricerca delle malattie rarewww.saluter.it/malattierare/). (


Il servizio fornisce, a partire da una patologia, l'elenco dei centri che in Emilia-Romagna la seguono e la curano. È inoltre possibile effettuare ricerche libere e guidate, a partire dalla malattia (dal nome o dal codice) oppure dalla località o dal nome dell'ospedale.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cittadini possono inoltre rivolgersi al Numero Verde del Servizio Sanitario Regionale (800.033.033).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -