Maltempo, Bertolaso in Toscana. Preoccupazione per Massaciuccoli

Maltempo, Bertolaso in Toscana. Preoccupazione per Massaciuccoli

Maltempo, Bertolaso in Toscana. Preoccupazione per Massaciuccoli

LUCCA - Le due fratture dell'argine del Serchio a Santa Maria a Colle, nel comune di Lucca, "sono state sistemate". Lo ha riferito il responsabile della protezione civile Guido Bertolaso. La rottura dell'argine, avvenuta la notte di Natale, ha portato l'acqua nelle abitazioni di almeno 500 famiglie. "Ora dobbiamo risolvere l'isolamento provocato dalle frane delle 13 frazioni di montagna", ha aggiunto Bertolaso, che ha compiuto un sopralluogo nelle aree alluvionate.

 

Quindi Bertolaso ha spiegato la situazione a Massaciuccoli: "La priorità è la breccia aperta all'altezza di Nodica, in provincia di Pisa: questo punto ha creato i problemi sul lago di Massaciuccoli, dando vita di fatto un altro lago. Adesso bisogna correre ai ripari, prima che ricominci a piovere forte, come previsto tra giovedì e venerdì". Il presidente della Regione Toscana, Claudio Martini, ha intanto fatto il punto della situazione stimando in circa 100 milioni di euro i danni causati dalle alluvioni natalizie.

 

Nel frattempo sono stati riaperti i tratti delle autostrade A/11 Firenze-Pisa Nord e A/12 Rosignano-Genova che erano stati chiusi dal giorno di Natale per le esondazioni del Serchio e di altri canali e torrenti nelle province di Lucca e di Pisa. Rimane invece chiusa la statale Aurelia nel comune di Vecchiano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -