Manovra correttiva: a rischio decine di farmacie in Emilia-Romagna

Manovra correttiva: a rischio decine di farmacie in Emilia-Romagna

Manovra correttiva: a rischio decine di farmacie in Emilia-Romagna

Una nuova 'mazzata' per le farmacie dell'Emilia-Romagna, con la manovra correttiva del Governo: "Forse alcune decine rischiano la chiusura". A lanciare l'allarme il presidente regionale di Federfarma, Domenico Dal Re: "Il rischio diventa quello di perdere il servizio laddove è necessario". A traballare le farmacie dei piccoli comuni o delle zone di montagna e delle aree isolate. Insomma le strutture più piccole. Il binomio 'fatale' è nuovi servizi ma meno risorse.

 

Dopo la direttiva che convogliava gli utenti nei punti di distribuzione delle Ausl per l'acquisto dei farmaci di categoria A e la rivolta delle Farmacia a Forlì-Cesena, il Tar dell'Emilia Romagna, nell'udienza del 26 agosto, ha respinto l'istanza di Federfarma locale, per la sospensiva dei provvedimenti sulla distribuzione diretta farmaci. Le farmacie lamentano che l'Ausl stia sottraendo indebitamente una fetta del mercato dei farmaci.

 

Ora con i nuovi tagli del Governo la situazione va peggiorando. "Le farmacie sono state uno dei soggetti più virtuosi della filiera - afferma Del Re - mantenendo sempre la spesa farmaceutica sotto controllo. In Emilia-Romagna abbiamo messo in campo per primi l'aumento dei servizi ai cittadini e vogliamo continuare su questa linea. Ma il rischio arriva anche dall'aumento dei costi combinato alla diminuzione degli utili".

 

Ancora prima della manovra, Fedrfarma si era occupata del problema delle piccole farmacie in Emilia-Romagna: "Erano circa una decina a rischiare la chiusura, ci siamo impegnati a sovvenzionarle garantendo uno stipendio minimo". Ora a rischiare sono di più.

 

Servono nuove soluzioni. "Abbiamo proposto al ministro - conclude Del Re - una remunerazione professionale, che non preveda un rapporto tra prezzo e servizio".

 

Chiara Fabbri

 

 

 

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di fabrizio bazzocchi
    fabrizio bazzocchi

    Ma sono tutte fantasie comuniste! Ci penseranno Pini e Bartolini come per la frana del corniolo.

  • Avatar anonimo di rob
    rob

    Un ringraziamento sentito alla Lega ed in particolare all'On.Pini.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -