Manovra finanziaria, l'assessore Lusenti: ''No all'introduzione del ticket''

Manovra finanziaria, l'assessore Lusenti: ''No all'introduzione del ticket''

BOLOGNA - "Ci auguriamo che il Parlamento cancelli le proposte del Governo di introdurre ticket": l'assessore alle Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna Carlo Lusenti prende posizione rispetto alle scelte che la manovra del Governo, ora in Parlamento, compie in materia di politiche sanitarie. 

 

"In particolare la scelta di tagliare ulteriori 482 milioni di euro al Fondo sanitario, sostituendole con l'introduzione di un ticket aggiuntivo di 10 euro per ogni ricetta di prescrizione di visite ed esami specialistici, è profondamente iniqua  e sbagliata. E' sbagliata - ha detto Lusenti - perché non contribuisce al finanziamento del Servizio sanitario nazionale perché finirebbe di fatto con lo spostare verso il privato visite ed esami specialistici. Ed è iniqua perché grava in modo indifferenziato e pesante sulle spalle dei cittadini". 

 
"Per quanto riguarda poi il Pronto soccorso - ha aggiunto l'assessore  - la manovra prevede un ulteriore ticket per le prestazioni classificate come codice bianco. In Emilia-Romagna, anche se la norma venisse approvata, questo ticket in ogni caso non sarà applicato poiché in questa Regione abbiamo già regolamentato l'accesso ai servizi di pronto soccorso prevedendo il pagamento del ticket solo ed esclusivamente per le prestazioni inappropriate (codice bianco, cioè prestazioni che andrebbero correttamente erogate in altri contesti assistenziali)".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -