Mappato il Dna di Inuk, antenato di 4mila anni fa

Mappato il Dna di Inuk, antenato di 4mila anni fa

Mappato il Dna di Inuk, antenato di 4mila anni fa

E' vissuto circa 4mila anni fa ed ora un gruppo di scienziati internazionali, guidati dagli scienziati danesi Eske Willerslev e Morten Rasmussen, è riuscito a codificare il suo Dna. I resti di Inuk, così è stato battezzato l'uomo preistorico, sono stati rinvenuti nel 1986 sull'isola di Qeqertasussuk, al largo delle coste occidentali della Groenlandia. Fossili di frammenti ossei e capelli.

 

A conservare da allora i preziosi reperti storici il Museo Nazionale di Danimarca. Grazie alla mappatura del Dna dei capelli, portata a termine dagli scienziati e stato possibile risalire alle abitudini di vita del nostro antenato. Inuk, carnagione scura, capelli e occhi castani, faceva parte della cultura Saqqaq, originaria delle popolazioni migrate dalla Siberia oltre 5 mila anni fa. Sull'alimentazione  gli scienziati sono riusciti a capire che era composta soprattutto da di uccelli marini e carne di foca.

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -