Marina di Ravenna, Servimpresa propone "La nuova ordinanaza anti-sballo"

Marina di Ravenna, Servimpresa propone "La nuova ordinanaza anti-sballo"

Marina di Ravenna, Servimpresa propone "La nuova ordinanaza anti-sballo"

RAVENNA - "Siamo ripartiti da dove c'eravamo lasciati. Siamo ad aprile e l'orda degli 'sballati' che non possono ballare ha invaso Marina, seminando sporcizia e paura. Ripartono le polemiche". Un nuovo allarme arriva da Luca Silvestrone , direttore generale Servimpresa Ravenna, che ha una proposta: "Facciamo una vera ordinanza anti sballo. Chiedo alle altre associazioni di categoria di sottoscrivere un documento insieme che chieda al sindaco di concedere la possibilità agli stabilimenti di fare gli happy hours".

 

"Ancora una volta si riconferma la terrificante strategia del sindaco che ha chiamato la sua ordinanza 'antisballo' e l'unica cosa sballata è l'ordinanza stessa, che da quando è entrata in vigore ha ottenuto il solo risultato di allontanare la gente perbene e le famigliole spensierate e riempire Marina di sballati e delinquenti che trovano la loro soddisfazione bevendo, drogandosi e riducendo la pineta una fogna. Bel risultato", denuncia Silvestrone.

 

"Allora lanciamo il guanto della sfida. Facciamo una vera ordinanza anti sballo. Chiedo alle altre associazioni di categoria di sottoscrivere un documento insieme, che chieda al sindaco di concedere la possibilità agli stabilimenti di fare gli happy hours, a patto che rispettino le capienze, siano in regola con le normative e siano obbligati ad avere un servizio di sicurezza interno", questa la proposta.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il divieto assoluto di somministrare alcolici dopo le 21, il sequestro delle cassette refrigerate di birra consumate in mezzo alla strada, una migliore distribuzione delle forze dell'ordine in modo da attuare il metodo tolleranza zero per chi si mette alla guida alticcio. Vogliamo contrastare lo sballo? Contrastiamo droga e alcool non vietiamo il ballo, che è l'unica, vera, alta, forma di libertà e divertimento sano. Poi decidiamo se si può o no bere un bicchiere di vino in un bicchiere di vetro o plastica. Perché c'è il divieto del vetro in tutti i bar tranne che negli street bar? Chi ha interesse a privilegiare gli street bar? Chi vuole mettere le mani su Marina di Ravenna? Da oggi Servimpresa lancia la campagna anti sballo e raccoglierà firme a sostegno di un documento a favore del ballo, contro alcol e droga. Vediamo se le altre associazioni firmeranno con noi. Lanciamo una campagna anti sballo e chiederemo alla Prefettura, alle forze dell'ordine, alla Polizia Municipale, alle istituzioni di unirsi a noi per contrastare lo sballo vero, non le ordinanze sballate".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -