Marina Ripa di Meana aggredita in Tunisia per un costume troppo osè

Marina Ripa di Meana aggredita in Tunisia per un costume troppo osè

Marina Ripa di Meana aggredita in Tunisia per un costume troppo osè

Aggredita in Tunisia per un costume troppo osè. Questa la brutta esperienza di Marina Ripa di Meana, in una spiaggia vicino a Kelibia. Mentre usciva dall'acqua alcuni ragazzi l'hanno assalita ed insultata.

 

"Erano le 18.30 e mi trovavo su una spiaggia vicino a Kelibia. Stavo uscendo dall'acqua, indossavo un vecchio costume di Armani, intero, che ho da anni - ha raccontato la Ripa di Meana all'Adnkronos - Forse proprio il fatto che il costume fosse color carne, vista anche la mia pelle molto chiara... Non so, fatto sta che mentre mi allontanavo a piedi sulla battigia cinque ragazzi tunisini mi sono saltati addosso, mi hanno aggredita, tentando di strapparmi il costume e gridandomi contro parole che naturalmente io non comprendevo, ma che erano chiaramente degli insulti. Ho dovuto difendermi, c'è stata una colluttazione, e solo quando sono arrivati i miei amici, che erano rimasti un po' indietro, i miei aggressori si sono allontanati'".

 

La nobildonna è rimasta scioccata per la brutta esperienza: "Non me lo aspettavo proprio, mi sentivo tranquilla. E' vero che ero sola, ma io ho il passo veloce e avevo lasciato indietro le persone con cui stavo. Poi, a rassicurarmi c'era anche il fatto che avevo visto un gruppo di donne sul bagnasciuga. Erano velate, una era seduta su una seggiola a metà tra la sabbia e il mare e altre le stavano intorno. E la cosa che mi ha sconvolto di più è che quando quelle donne hanno visto gli uomini aggredirmi non hanno letteralmente mosso un dito. Anzi, non si sono nemmeno girate, se non per rivolgermi sguardi disgustati".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora sta tornando a casa: "Ho passato un quarto d'ora drammatico. Se ho sporto denuncia? No, non me la sono sentita. Ora sono in aeroporto e sto tornando a Roma. E, francamente, sono contenta'".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -