Maroni: "La Camorra ha dichiarato guerra allo Stato"

Maroni: "La Camorra ha dichiarato guerra allo Stato"

Maroni: "La Camorra ha dichiarato guerra allo Stato"

Guerra civile contro lo stato. E' quella che, secondo il ministro dell'Interno Roberto Maroni, ha dichiarato la Camorra nei confronti della Repubblica. Alla luce di questo attacco, ha aggiunto Maroni, "lo Stato deve rispondere con tutti i mezzi per riaffermare il controllo di legalità su tutto il territorio nazionale". Il ministro ha definito la strage di Castelvolturno "un atto di autentico terrorismo per ribadire il controllo del territorio e lanciare un segnale allo Stato".

 

Per fronteggiare l'emergenza, ha spiegato il ministro leghista, "il Consiglio dei ministri di ieri ha approvato un decreto legge con nuove misure urgenti per il contrasto alla criminalità organizzata e all'immigrazione clandestina con il quale si dispone tra l'altro l'invio di 500 militari nelle aree dove di ritiene necessario assicurare un più efficace controllo dei territori particolarmente colpiti da fenomeni di emergenza criminale".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maroni lancia poi una proposta: "Ridurre gli arresti domiciliari a tutti coloro che sono accusati di mafia". L'idea di Maroni segue le polemiche che sono seguite alla notizia che uno dei presunti killer degli immigrati nel casertano, Alfonso Cesarano, era agli arresti domiciliari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -