Marra lascia la magistratura: "mai venuto meno ai miei doveri"

Marra lascia la magistratura: "mai venuto meno ai miei doveri"

Marra lascia la magistratura: "mai venuto meno ai miei doveri"

Era stato convocato giovedì a palazzo dei Marescialli il magistrato Alfonso Marra, coinvolto nell'inchiesta sulla P3, per rispondere ad alcune contestazioni nei suoi confronti. Ma il presidente della Corte d'Appello di Milano si è dimesso. La la lettera di dimissioni di Marra è stata consegnata al Csm dal collega Pier Camillo Davigo. Nella missiva Marra parla di "sgomento" per la situazione che si è venuta a creare e sottolinea: "Non sono mai venuto meno ai miei doveri".

 

Il presidente dell'Anm, Manuela Massenz, ha definito la scelta di Marra "gesto di responsabilità", visto che alla riunione del sindacato di 20 giorni fa i 200 magistrati partecipanti avevano chiesto a Marra di "fare un passo indietro", ovvero di lasciare il posto. Una volta iscritto nel registro della procura di Roma, per lui era partita la procedura di trasferimento d'ufficio.

 

"Temo che nella situazione creatasi - scrive Marra nella lettera - la mia permanenza alla presidenza della Corte d'Appello di Milano possa incidere sul buon andamento dell'amministrazione giudiziaria e sull'attività degli organi di autogoverno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -