Massa Lombarda: adolescenza, concluso il corso di formazione per la Municipale

Massa Lombarda: adolescenza, concluso il corso di formazione per la Municipale

MASSA LOMBARDA - Si è concluso  il corso di formazione per i operatori e comandanti dei 3 Comandi di Polizia Municipale che operano nel territorio dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna sulle tematiche dell'adolescenza. Il corso di formazione si è tenuto al Centro Giovani JYL di Massa Lombarda, comune capofila per conto dell'Unione del progetto Adonetwork, nell'ambito del quale il corso di formazione è stato ideato, promosso e organizzato.

 

Adonetwork si occupa ormai da 4 anni di mettere in rete tutti gli attori che, a vari livelli, si occupano di preadolescenti ed adolescenti nel territorio dell'Unione dei Comuni. Il primo, inteso lavoro (che continua tuttora) è stato fatto sugli educatori professionali che operano nei centro giovani, poi il raggio d'azione della formazione targata Adonetwork si è esteso coinvolgendo insegnanti, volontari, allenatori e quest'anno anche degli agenti della Polizia Municipale.

 

"Il corso di formazione per la PM - commenta Davide Pietrantoni, Assessore di Massa Lombarda, capofila del progetto Adonetwork per conto dell'Unione dei Comuni - è un altro di quei progetti che mi piace chiamare di ‘frontiera educativa', un concetto che Adonetwork ha sempre sposato fin dall'inizio. In altre parole, alla base c'è l'idea che  l'educazione e la promozione del benessere degli adolescenti debbano essere diffusi in tutti gli ambiti della vita dei ragazzi: la casa, la scuola, i luoghi pubblici, ma anche la strada, dove operano tutti i giorni  i nostri agenti. Il corso ha inoltre raggiunto anche altri importanti risultati: nuove idee progettuali per meglio connettere  la Pm con i diversi servizi che sul territorio si occupano di adolescenza. Ancora una volta l'idea di una rete che allarga le sue maglie per meglio rispondere ai bisogni."

 

Il corso ha "formato" 16 agenti dei Comandi di Bagnacavallo, Fusignano e Cotignola con il Comandante Faccani; Lugo, S. Agata e Bagnara con la comandante Fiore; Conselice, Alfonsine e Massa Lombarda con la Comandante Ferretti.

Tra i temi affrontati: gli aspetti sociologici e psicopedagogici dell'adolescenza, il disagio adolescenziale, i diritti minorili e gli aspetti psicologici ad essi collegati, il consumo di sostanze stupefacenti in relazione al nostro territorio, la relazione con gli adolescenti e la gestione di pratiche ed interventi di rete possibili.

Tra i formatori, oltre a psicologi ed esperti, anche gli operatori dei vari servizi che sul nostro territorio di occupano di adolescenza: il Centro d'Ascolto per l'Adolescenza e il Progetto SafeStyle del Ser.T dell'Ausl, Distretto di Lugo. Queste ultime collaborazioni, in particolare, si sono rivelate  utili per aprire un canale comunicativo tra i comandi e le istituzioni che si occupano a vario titolo di politiche giovanili e di giovani. Nel corso degli incontri è stata ipotizzata una collaborazione tra la Polizia Municipale e Radio Sonora per la costruzione di una trasmissione di domande/risposte sul tema della sicurezza stradale. Inoltre, si è proposta la strutturazione di tavoli comunali intersettoriali sull'adolescenza: momenti periodici di incontro tra educatori, servizi sociali, scuola, polizia municipale, allenatori sportivi di ogni comune per costruire un dialogo concreto a livello territoriale tra tutte le istituzioni che a vario titolo si occupano di adolescenti.  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -