MASSA LOMBARDA - Contributi sui mutui prima casa, ancora disponibili 790mila euro

MASSA LOMBARDA - Contributi sui mutui prima casa, ancora disponibili 790mila euro

MASSA LOMBARDA - Prosegue l’azione dell’Amministrazione comunale di Massa Lombarda volta a calmierare i costi d’indebitamento per l’acquisto dell’abitazione principale. È ancora disponibile, infatti, un plafond di Euro 789.300 da destinare all’abbattimento degli interessi sui mutui per l’acquisto della prima casa nel territorio comunale. Ad oggi sono circa 130 le coppie che hanno usufruito dei fondi messi a disposizione dal Comune.


Il bando per l’assegnazione dei contributi pone attenzione particolare alle giovani coppie e inoltre riserva una quota da destinare ai lavoratori atipici e precari e prevede un ulteriore abbattimento per chi costruisce secondo criteri di bioedilizia.


Le agevolazioni sono concesse oltre che per l’acquisto di un immobile, anche per la nuova costruzione di un immobile e per l’acquisto e la contestuale ristrutturazione di un immobile, alle condizioni approvate con delibera di Consiglio Comunale: tasso variabile per tutta la durata del finanziamento pari, al massimo, ad una delle seguenti condizioni: Euribor 1 mese maggiorato dello spread di 0,80 punti percentuali; Euribor 3 mesi maggiorato dello spread di 0,75 punti percentuali; Euribor 6 mesi maggiorato dello spread di 0,70 punti percentuali.


Il contributo di abbattimento del tasso di interesse è previsto nella misura dell’1,50% per età inferiore ai 35 anni e dell’1% per età pari o superiore ai 35 anni. Inoltre, vi è un contributo per l’abbattimento del tasso di interesse dello 0,50% in caso di interventi di bioedilizia, fotovoltaico e pannelli solari.


Il contributo è erogato per dieci anni, a prescindere dall’effettiva durata del mutuo, e l’ammontare del singolo importo finanziabile non può superare la somma complessiva di Euro 80.000. Il limite di reddito fissato per poter usufruire dell’agevolazione è di Euro 35.000 annui nel caso di persona singola, di Euro 60.000 annui per nucleo di due persone. Nel caso di nucleo superiore alle due unità il reddito è aumentato di Euro 4.000 per ogni altro componente.


“È il consolidarsi di un’iniziativa importante che cerca di conciliare investimento finanziario a welfare di comunità - sottolinea il sindaco di Massa Lombarda, Linda Errani - Rientra tra i principali interventi previsti nel bilancio 2008 in merito alle politiche per la casa, che riguardano certamente le fasce più deboli della popolazione ma che definiscono strumenti di supporto e sostegno alla famiglia ed in particolare alle giovani coppie. Infatti, accanto ai mutui prima casa, sono riconfermati il bando per accedere ai contributi sull’affitto, nonché l’agevolazione fiscale sull’Ici (al 2 per mille) per chi sceglie di affittare a canoni calmierati”.


Gli Istituti di Credito convenzionati per la concessione dei mutui sono la Cassa di Risparmio di Ravenna, l’Unicredit S.p.a., il Credito Cooperativo Ravennate e Imolese, la Banca di Romagna e la Banca Popolare di Ravenna.


La domanda per la concessione del contributo si presenta all’Ufficio Protocollo del Comune di Massa Lombarda su modello predisposto dall’Ente e disponibile negli uffici comunali della Ragioneria e dell’Urp e negli Istituti di Credito convenzionati, nonché scaricabile dal sito del Comune www.comune.massalombarda.ra.it.


Le domande pervenute, con scrupolosa osservanza dell’ordine d’arrivo, che costituisce riferimento principale per l’ordine di assegnazione, saranno esaminate da un’apposita commissione per la verifica del possedimento dei requisiti richiesti, per poi essere trasmesse direttamente all’Istituto di Credito prescelto.


Per ulteriori e più dettagliate informazioni è possibile rivolgersi ai Servizi Finanziari Comunali (tel. 0545.985853) o agli Istituti di Credito convenzionati.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -