Massa Lombarda, da giovedì al Lavatoio il Piccolo Festival della Narrazione

Massa Lombarda, da giovedì al Lavatoio il Piccolo Festival della Narrazione

MASSA LOMBARDA - Nel prosieguo dell'intenso cartellone estivo di appuntamenti culturali inseriti in "Massa Estate", si inaugurerà giovedì l'edizione 2010 del "Piccolo Festival della Narrazione", un ciclo di tre serate che proporrà  il 5, il 13 e il 20 agosto una serie di appuntamenti di grande qualità, riservati a musica, danza e poesia, nella suggestiva cornice del Lavatoio di via Imola.

 

L'appuntamento del 5 Agosto sarà dedicato alla letteratura con il Teatro delle Albe e la presentazione di ODISEA, lettura ‘selvatica' di Tonino Guerra ad opera di Roberto Magnani, traduzione di Giuseppe Bellosi e a cura di Marco Martinelli. L'Odissea tradotta in dialetto ha il fascino dell'originale e Magnani è capace di portare in scena attraverso la lettura, i personaggi che popolano il racconto, da Polifemo a Circe.

 

'L'idea di lavorare su l'Odiséa di Tonino Guerra è nata dall'esigenza di uno scavo quotidiano nella poesia e dalla voglia, in me, di affinare l'uso del dialetto come "lingua di scena". - commenta Roberto Magnani - Il dialetto come lingua incarnata, un pozzo da cui attingere visioni e immaginario, un contatto con i fantasmi dei nostri antenati. Il Teatro delle Albe, la compagnia di cui faccio parte da ormai dieci anni, ha da sempre lavorato su tutto questo, ne ha fatto uno dei cardini irrinunciabili della sua poetica, con esiti altissimi. 

 

Per quanto riguarda il dialetto, non potendo utilizzare il santarcangiolese di Guerra, abbiamo compiuto un doppio-triplo salto mortale. Abbiamo chiesto a Giuseppe Bellosi, poeta raffinato e importante studioso delle tradizioni di Romagna, la sua versione in fusignanese, alla quale, poi abbiamo apportato alcune piccole modifiche per adattarlo al dialetto di Castiglione di Ravenna, mio paese di origine.

 

 L'elemento più caratterizzante del Festival è la scelta del contesto in cui vengono messi in scena gli spettacoli. Il Lavatoio è forse uno degli spazi più belli e affascinanti di Massa Lombarda, luogo al quale sono legati storie e ricordi. Già da diversi anni questo spazio ospita gli appuntamenti del Festival. Il clima che si instaura è quasi familiare, con il pubblico "vicino" agli artisti, quasi partecipe dello spettacolo. E' il clima del trebbo romagnolo, del ritrovarsi per trascorrere insieme una serata con musica, poesie, racconti, favole e storie locali.

 

Il programma delle serate spazia dalla tradizione come per l'appuntamento de A TREB SOTA AL STEL dedicato al dialetto romagnolo, alla sperimentazione contemporanea delle visioni di ABISSALE, uno spettacolo di danza contemporanea e canto.. Il festival ha inoltre lo scopo anche di valorizzare le proposte culturali nate dal territorio e con artisti locali.

 

"Gli spettacoli del Piccolo Festival della Narrazione sono appuntamenti ai quali la città è molto affezionata. La parola, così come la musica e la danza, acquistano  in questi spettacoli un potere particolarmente evocativo, perché trasmessi al pubblico all'interno di un contesto, quello del Lavatoio, suggestivo e carico di significati simbolici per Massa Lombarda.- commenta l'assessore alla cultura, Davide Pietrantoni - Nello specifico del programma di quest'anno abbiamo cercato di coniugare la tradizione con la contemporaneità, il sapore "del trebbo" romagnolo con proposte le cui radici affondano in altre culture. Chi scopre per la prima volta il Festival solitamente torna. E' un 'piccolo gioiello' da trovare, magari un po' nascosto dai grandi eventi che riempiono le prime pagine dei giornali, ma con il suo fascino avvolgente e discreto."

 

  Il "Piccolo Festival della Narrazione" proseguirà quindi venerdì 13 agosto con UN TREB SOTA AL STEL - Due passi fra poesia e zirudelle nella Romagna di ieri e .. di oggi, ?conduce la serata Adolfo Margotti (poeta dicitore), con la partecipazione di Carlo Falconi (poeta dialettale -una voce e una chitarra), Giuseppe Guerra (dicitore).

 

Infine la serata conclusiva sarà il 20 agosto con ABISSALE - L'acqua progetto di danza contemporanea di Barbara Zanoni, regia di Corrado Bertoni, danza e canto Barbara Zanoni, contrabbasso, chitarra e basso elettrico Milco Merloni, parola Francesca Airaudo, musiche originali di Milco Merloni, testi di Maria Zambrano e Barbara Zanoni, light design Andrea Mordenti. Tutte le serate sono ad ingresso libero.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -