Massa Lombarda, il programma degli eventi per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia

Massa Lombarda, il programma degli eventi per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia

MASSA LOMBARDA - Dopo il successo del primo appuntamento, organizzato in collaborazione con L'Unione dei Comuni lo scorso 9 marzo, in cui il Professore di Storia Contemporanea Massimo Baioni ha affascinato il pubblico sui miti del Risorgimento, prosegue il programma delle iniziative che il Comune di Massa Lombarda ha proposto alla città in occasione del 150° anniversario dell'unità.

 

Tanti altri gli appuntamenti, forte l'impegno delle scuole e delle associazioni del territorio. Il risultato finale è un programma ricco di colori: momenti di approfondimento, sulla grande storia e sulla storia locale, il fascino del grande schermo, i viaggi della memoria, i momenti più istituzionali. Si tratta di eventi che intendono non solo celebrare l'anniversario ma analizzare da diversi punti di vista quel momento di grande trasformazione, per capire i caratteri di un'identità nazionale in continua evoluzione e per ragionare anche sul futuro di questa identità.   I progetti delle scuole hanno inoltre l'obiettivo di  far conoscere ai più giovani un periodo storico molto importante come quello del Risorgimento italiano.

 

Il prossimo degli appuntamenti è un'occasione da non perdere. Il 23 febbraio alle 21.00 è in proiezione al Carmine 'Il Gattopardo' di Luchino Visconti, nella recentissima (e quasi inedita in Italia) versione restaurata. Sarà un'occasione speciale per vedere il grande classico di Luchino Visconti nella straordinaria versione restaurata dalla Film Foundation di Martin Scorsese, presentata al Festival di Cannes 2010. Al restauro ha collaborato anche la Cineteca di Bologna, ormai nota nel mondo per i suoi progetti di restauro. Un colpo di fortuna ha voluto che la pellicola sia stata intercettata e portata a Massa Lombarda. Le sole altre città che lo programmeranno sono al momento Firenze, Bologna e Torino . L'ingresso è gratuito.

 

Ancora cinema il 16 marzo alle 21.00, sempre al Carmine. Da un grande classico ad un grande film contemporaneo. In occasione della 'Notte tricolore' (notte che precede la Festa Nazionale) è in programma il recente film di Mario Martone dal titolo 'Noi credevamo', pellicola sul Risorgimento che ha appassionato critica e pubblico. L'ingresso è gratuito.

 

Giovedì 17 marzo, Festa Nazionale, chiunque passeggerà lungo in corso potrà ascoltare le 'Note risorgimentali' grazie alla filodiffusione delle musiche che fecero la colonna sonora dell'unità d'Italia. Alle 16, in contemporanea con tutti i comuni di Italia, alla Sala Carmine è il momento delle celebrazioni ufficiali, con la convocazione congiunta dei consigli comunali di Massa Lombarda e Bagnara in seduta straordinaria,  e con la partecipazione dell'Istituto Comprensivo Francesco D'Este. Sarà un'occasione insieme di riflessione, festa e celebrazione.

 

La programmazione continua il 19 marzo con la presentazione alla sala del Carmine del libro di Mauro Remondini dal titolo 'Dai borghesi illuminati al primo sindaco socialista'  insieme a Luciano Casali, professore di Storia contemporanea dell'Università di Bologna; accanto alla presentazione del libro sarà visibile la mostra, che ripercorre la traccia storica del testo e una copia del libro verrà distribuita gratuitamente ai partecipanti. La ricerca traccia il profilo storico di Massa Lombarda dall'Unità d'Italia fino alla Prima Guerra Mondiale e si allaccia idealmente alle altre due pubblicazioni a cura del Prof.Remondini, storico locale, "Il Paese della Frutta" che abbraccia dal 1919 al 1945 e "Le cronache" dal dopoguerra in avanti. Partecipa alla giornata il noto maestro di pianoforte Mauro Minguzzi che eseguirà per l'occasione un brano inedito del 1902 trovato negli archivi della cooperativa braccianti, un modo simpatico per "entrare nel clima" dell'epoca.   

 

Il 25 marzo, alla sala Zaccaria Facchini, invece la serata è dedicata  all'approfondimento  e alla riflessione con l'incontro daI titolo 'Città e cittadinanze': la storia di Massa Lombarda raccontata dai figli degli immigrati attraverso un video realizzato a cura dell'associazione Alba del Futuro. E' un segnale importante: l'associazione, che raccoglie in prevalenza massesi di origine marocchina, voleva dare il suo contributo al 150° ed essere presente nel calendario. E' nata pertanto quest'idea.  

 

Anche la scuola e i ragazzi sono coinvolti nelle celebrazioni del 150° anniversario attraverso la realizzazione di numerose iniziative. Dalla serata della pace, in programma il 13 aprile, appuntamento ormai consolidato quest'anno dedicato per l'appunto all'Italia unita, ai due viaggi della Memoria, il 24 aprile a Torino alla sede del primo parlamento italiano e il 5 maggio con l'uscita di istruzione a Reggio Emilia, città in cui è nata la bandiera italiana, per la visita alla sala e al Museo del Tricolore.

Le scuole del territorio  inoltre, sono impegnate in un lavoro di ricerca sulla toponomastica sui simboli patri italiani e sulla ricostruzione storiografica dei 150 anni dell'Italia unita.

Da citare anche la mostra "ritratti d'Italia" realizzata dagli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado che si sono cimentati in ritratti e caricature dei personaggi dell'epoca.

 

Anche il tradizionale appuntamento con la Città dei bambini nel mese di maggio sarà incentrato sull'unità d'Italia, attraverso la proposta e la realizzazione di progetti e laboratori a tema, allestiti nella piazza cittadina.

 

Infine il 150° è anche in biblioteca. Durante il periodo delle celebrazioni del 150°  il Centro culturale C.Venturini promuoverà una bibliografia e una filmografia dedicata ai 150 anni dell'unità d'Italia con i volumi e i film disponibili nella biblioteca .

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni: Centro di comunicazione e ascolto tel 0545 985890  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -