MASSA LOMBARDA - Rimborsi per commercianti che installano la video-sorveglianza

MASSA LOMBARDA - Rimborsi per commercianti che installano la video-sorveglianza

MASSA LOMBARDA - Il comune di Massa Lombarda ha approvato la concessione di rimborsi relativi alle spese per l’installazione di sistemi di sorveglianza per le attività commerciali e di artigianato di servizio, in attuazione del protocollo d’ intesa sulla sicurezza tra l’Associazione Intercomunale e le associazioni di categoria.


Sono ammesse al finanziamento tutte le attività commerciali e di artigianato di servizio del territorio. Il rimborso sarà pari al 25% della spesa sostenuta dal richiedente nei limiti di un tetto massimo di 1000 euro per ogni soggetto.

Con questo procedimento il comune si accolla una quota di spesa relativa all’installazione di apparecchi di videosorveglianza presso gli esercizi locali secondo principi comuni di sicurezza per il territorio dell’associazione.


Le richieste di finanziamento verranno vagliate da un’apposita Commissione Consultiva comunale composta dal responsabile del servizio della attività produttive, rappresentanti delle associazioni di categoria di commercio e artigianato e due esperti in tecnologie informatiche selezionati all’interno dell’organico comunale che avranno il compito di valutare l’efficacia degli impianti rispetto alle finalità normative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con questa approvazione diamo attivazione al protocollo d’intesa siglato al termine della scorsa legislatura con le associazioni di categoria. - Spiega il sindaco Linda Errani - L’azione ha lo scopo di rafforzare il senso diffuso di sicurezza nei cittadini e soprattutto negli operatori economici del territorio. Inoltre in seguito ad alcune consultazioni con le associazioni di categoria siamo infine giunti alla stesura di un documento che rende i contributi più accessibili per coloro che ne faranno richiesta e rientreranno tra i beneficiari’

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -