MASSA LOMBARDA - Teatro dialettale, appuntamento con 'Amaracmand'

MASSA LOMBARDA - Teatro dialettale, appuntamento con 'Amaracmand'

MASSA LOMBARDA - Secondo appuntamento con il teatro della rassegna ‘Tra musica e parole’ alla sala del Carmine di Massa Lombarda.

Mercoledì 20 dicembre alle 21 è in programma lo spettacolo ‘Amaracmand. del dialetto resterà solo la musica’ a cura del gruppo Voci.

Lo spettacolo rappresenta l’incontro tra la musica contemporanea e le poesie e i racconti di Nino Pedretti, Raffaello Baldini e Tonino Guerra.

Le musiche sono di Andrea Alessi, l’accompagnamento musicale del gruppo Voci mentre il commento video è di Guerra.

Amaracmand è un ambizioso progetto finalizzato a mettere in musica le liriche in dialetto dei tre poeti romagnoli.

Il progetto, che vanta, appunto, la partecipazione dello stesso Tonino Guerra, è stato tradotto in questi anni in numerosi spettacoli concerto e nella produzione, con il sostengo della Regione e della Provincia di Forlì e Cesena di un cofanetto di 3 cd rispettivamente dedicati a ciascuno dei tre autori.

Amaracmand è lo spettacolo che conclude questo lungo percorso lungo una decina di anni.

Dopo essere stato presentato al Festival della Letteratura di Mantova e al Teatro Bonci di Cesena in occasione della Notte Bianca, approda a Massa Lombarda.


Il gruppo musicale, ‘Voci’, che propone il concerto-teatrale AMARACMAND, nasce nel 1995 con l’intento di mettere in musica le liriche in dialetto romagnolo di Nino Pedretti, poeta santarcangiolese. I brani, composti dal bassista Andrea Alessi, concedono ampio spazio all’espressione della voce straordinaria e singolare di Daniela Piccari, all’estro del virtuoso della fisarmonica Simone Zanchini, creando ampi spazi di intervento per il sassofonista Gianni Perinelli, il pianista Dimitri Sillato e per il supporto ritmico del percussionista Stefano Calvano. Ne deriva una musica non facilmente connotabile o definibile in modo univoco: forse il termine più appropriato è jazz, nella sua accezione di libertà espressiva e di improvvisazione, a cui si aggiunge una buona dose di “fusione” fra sonorità etniche e popolari. Il gruppo si avvale inoltre della collaborazione del quartetto d’archi dell’ Orchestra “Bruno Maderna” di Forlì.

Biglietti: intero 6 euro, ridotto 5 euro, carta giovani 4 euro

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Info: tel. 0545-985890

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -