MASSA LOMBARDA - Un bilancio positivo per la Festa del Patrono 2007

MASSA LOMBARDA - Un bilancio positivo per la Festa del Patrono 2007

MASSA LOMBARDA - Si è concluso domenica l’intenso calendario delle iniziative di S.Péval di Segn, festa del Patrono di Massa Lombarda. Tre le caratteristiche salienti dell’edizione 2007: l’alta partecipazione del pubblico, la varietà degli eventi e delle iniziative e, infine, un notevole apporto e coinvolgimento da parte delle forze del volontariato.


Difficile elaborare stime sull’afflusso complessivo di pubblico nell’arco della settimana. Un dato però è significativo: i 4.500 sabadoni (dolce tipico) preparati dalla Pro Loco per la X Sagra del Sabadone sono stati “bruciati” nei primi 5 giorni della settimana, esaurendo le scorte per l’ultimo week-end di festeggiamenti.


Il clou della settimana è stato il 25 gennaio, giorno del Patrono, con il centro storico gremito per tutto il giorno di gente incuriosita dalle bancarelle e dal “percorso espositivo” delle circa 10 mostre allestite in diversi luoghi della città. Notevole successo per la mostra dedicata ad Angelo Torchi, promossa dall’Assessorato alla Cultura in omaggio ad uno dei più importanti pittori del passato di Massa Lombarda, visitata dai cittadini e da molti collezionisti provenienti da tutta Italia.


E poi le altre iniziative in programma durante la settimana: dal teatro alla musica, dalla gastronomia alla poesia, dalle arti figurative alla storia locale. In tutto più di 30 appuntamenti nell’arco di pochi giorni e con un “gran finale”: la festa in piazza di sabato sera, con lo spettacolo pirotecnico, suggestivo per intensità e impatto scenografico. Lo sfondo, infatti, è stata la torre dell’orologio, con fontane di luce e fuochi d’artificio che hanno coronato uno dei più importanti monumenti architettonici della città.


Un bilancio, pertanto, positivo quello di S.Paolo 2007. Con un ulteriore elemento di valore: il contributo del volontariato. Tante le associazioni coinvolte nel programma delle mostre e delle iniziative. Significativi sotto questo aspetto sono stati i due giorni conclusivi. In entrambi le giornate erano previsti due pranzi di auto-finanziamento: il sabato a favore della Protezione Civile e la domenica a favore del recupero della chiesa dell’Oppio, che ha concluso da poco i lavori di restauro. Entrambi i pranzi hanno suscitato un risposta forte e appassionata da parte della città. Due momenti che bene testimoniano lo “spirito” e l’identità di questa festa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono orgoglioso e soddisfatto – commenta Davide Pietrantoni, assessore alla Cultura - per i risultati raggiunti quest’anno. Risultati prima di tutto culturali, per la qualità e la quantità delle proposte che hanno composto il mosaico delle iniziative in programma. E, non meno importante, risultati in termini di partecipazione: S.Paolo si conferma, infatti, come uno di quei momenti dove la città si riversa in piazza e sulle strade, per condividere (e costruire) un momento di festa speciale, nel segno del nostra identità.”

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -