Massacro di Capoverde, condannati a 25 anni gli assassini di Dalia Siani

Massacro di Capoverde, condannati a 25 anni gli assassini di Dalia Siani

Massacro di Capoverde, condannati a 25 anni gli assassini di Dalia Siani

Sono stati condannati a 25 anni di carcere Sandro Santos do Rosario e Admilson Texeira, i due autori dell'omicidio di Capo Verde in cui vennero uccise la ravennate Dalia Saiani (30 anni) e della veronese Giorgia Busato (28 anni). La posizione dei due capoverdiani è stata aggravata dalla premeditazione, dal furto e dall'occultamento di cadavere. Sandro Santos è stato ritenuto colpevole anche di violenza sessuale su Dalia Siani, con la quale ebbe anche una relazione.

 

I due assassini vennero subito arrestati grazie alla denuncia immediatamente fatta da Agnese Paci, la 18enne che si trovava in vacanza assieme a Dalia e Giorgia, che era svenuta nel momento della tragedia. I due capoverdiani l'avevano ritenuta già morta e forse solo per questo la ragazza ha potuto salvarsi. Secondo l'accusa, Sandro e Admilson avrebbero compiuto la strage solo allo scopo di poter saccheggiare la casa di Dalia Siani.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sentenza è giunta attorno alle 22 italiane, quando il tribunale di Espargos ha chiuso il processo sulla strage che all'epoca colpì tutta Italia. Per i due assassini c'è ora la possibilità di impugnare la sentenza facendo ricorso alla Corte suprema, l'ultimo grado di giudizio presente a Capo Verde.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -