Massacro di Erba, i coniugi Romano confessano

Massacro di Erba, i coniugi Romano confessano

ERBA (Como) – Sono stati massacrati perché “disturbavano”. Sarebbe questa la motivazione che avrebbe indotto i coniugi Romano ad uccidere Raffaella Castagna, suo figlio Youssef, sua madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini. Olindo Romano e Angela Rosa Bazzi lo avrebbero confessato dopo dieci ore di interrogatorio.


Agghiaccianti i particolari: “Siamo stati noi. Abbiamo usato una spranga e due coltelli", avrebbero detto i due coniugi il cui alibi è crollato dopo che nella loro auto è stata rinvenuta una macchia di sangue dell’unico sopravvisuto, Mario Frigerio. Ora la polizia è in allerta per le minacce che Azour Marzouk, marito di Raffaella Castagna, ha pubblicamente rivolto ai Romano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non hanno confermato la stessa versione dell'altro giorno, ci sono state parziali ammissioni. Non posso dire altro, basta, grazie", ha detto l’avvocato dei coniugi Romano, Pietro Troiano. Intanto, risolto il giallo degli esecutori del massacro di via Diaz, l’autorità giudiziaria ha dato il via libera alla preparazione dei funerali delle vittime.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -